Lo yoga potenziale antidepressivo

Ha origini millenarie, dall'Oriente lo Yoga è diventato popolare in tutto il mondo (Foto: Getty Images)
3' di lettura

Diversi studi indicano che la pratica di questa disciplina riduce i sintomi della depressione e può affiancare le terapie tradizionali per questo disordine mentale. Nel mondo ne soffrono 300 milioni di persone

Non sarà la panacea per tutti i mali, ma la pratica dello yoga oltre ad avere benefici per il fisico si candida pure a potenziale antidepressivo. A questa conclusione arrivano diversi studi discussi a Washington alla convention annuale dell'Associazione americana di psicologia. L'antica disciplina orientale, che ha preso sempre più piede in tutto il mondo, secondo gli scienziati può diventare un complemento alle terapie tradizionali per curare la depressione.

I casi studio

Tra gli studi presentati ce n'è uno focalizzato sullo Hatha Yoga, o yoga fisico, basato su una serie di esercizi fisici (gli asana). È tra le forme più popolari di yoga anche in Occidente. Lo studio del San Francisco Veterans Affairs Medical Center è stato condotto su un gruppo di 23 veterani che hanno partecipato a lezioni di yoga due volte a settimana per due mesi. Su una scala da 1 a 10 il gradimento per la disciplina è stato in media di 9,4. Tutti i veterani che avevano elevati segni di depressione prima di partecipare al programma, alla fine dei due mesi mostravano una significativa riduzione dei sintomi.

Yoga Bikram

Un'altra forma di yoga molto diffusa è quella Bikram, che si pratica secondo il metodo tradizionale Hatha ma a una temperatura controllata che raggiunge 40 gradi. È anche noto come yoga al caldo. L'Alliant University di San Francisco ha testato questa pratica su 52 donne di età compresa tra 25 e 45 anni. Più della metà ha partecipato a lezioni due volte a settimana per due mesi, le altre sono state messe "in lista d'attesa" per essere usate come gruppo di controllo. A tutte le partecipanti è stato testato il livello di depressione all'inizio dello studio e poi dopo 3, 6 e 9 settimane. Alla fine del programma anche lo yoga Bikram aveva ridotto in modo significativo i sintomi di depressione nelle donne che avevano seguito le lezioni rispetto a quelle del gruppo di controllo. Un altro studio simile, del Massachusetts General Hospital, ha rilevato in 29 adulti, dopo 8 settimane di yoga Bikram, meno sintomi depressivi e il miglioramento di indicatori secondari della qualità della vita: ottimismo e funzioni fisiche e cognitive.

Yoga, una moda che fa bene

Combinando tecniche di respirazione a esercizi fisici, lo yoga contribuirebbe a rilassare la mente, alleviando i sintomi depressivi nelle persone. Questa disciplina, spiega Lindsey Hopkins del San Francisco Veterans Affairs Medical Center, "è diventata molto famosa anche in Occidente e molti nuovi praticanti citano la riduzione dello stress e altre preoccupazioni mentali come la loro principale ragione per praticarla. Tuttavia la ricerca sullo yoga è in ritardo rispetto alla sua popolarità come approccio per la salute mentale". Sono recenti gli studi che cominciano a comprovarne i benefici, su corpo e mente, mentre nel mondo, complici pure le celebrità, le mode legate a questa disciplina si moltiplicano, come quella di praticarla insieme alle capre. L'idea che lo yoga possa essere un trattamento complementare o alternativo per la salute mentale è così promettente che l'esercito americano sta pensando di creare dei suoi programmi dedicati.

Leggi tutto
Prossimo articolo