Essere sovrappeso aumenta il rischio di contrarre 11 tipi di tumore

Un'alimentazione scorretta può portare al sovrappeso con conseguenze sulla salute (Getty Images)
1' di lettura

Uno studio pubblicato sul British Medical Journal ha messo in evidenza lo stretto collegamento tra l'eccesso di grasso e l'insorgenza di una serie di neoplasie, tra cui quelle al colon, al seno, al pancreas e alle ovaie

L'eccesso di peso corporeo faciliterebbe l'insorgere di 11 tipi di tumore, tra cui quelli al colon, al seno, al pancreas e alle ovaie. Lo ha evidenziato una ricerca dell'International agency for research on cancer, pubblicata sul "British Medical Journal". Un rischio che coinvolgerebbe una buona parte degli abitanti del pianeta: secondo i dati dell'Organizzazione mondiale della sanità (Oms), infatti, quasi due miliardi di persone nel mondo sono sovrappeso, mentre gli obesi sono 600 milioni.

 

Le minacce tumorali - Lo studio, condotto da un team internazionale, ha esaminato 204 ricerche precedenti svolte sul tema, rivelando una forte correlazione tra l'eccesso di massa grassa e un incremento del rischio di sviluppo di 11 tipi di tumore. Nello specifico, le neoplasie individuate sono quelle al colon, al retto, all'endometrio, al seno, alle ovaie, ai reni, al pancreas, allo stomaco, alle vie biliari e alcuni tipi di tumore dell'esofago e del midollo osseo. Come ha rivelato l'Oms, il cancro provoca un decesso su sei nel mondo, e questi dati sono destinati ad aumentare rendendo necessaria una maggiore concentrazione su tutti i fattori di rischio. "Bisogna fare attenzione all'obesità - ha dichiarato Marc Gunter, co-autore dello studio - e dire alle persone che evitare di essere in sovrappeso non solo riduce il pericolo di contrarre il diabete e di incorrere in malattie cardiovascolari, ma anche quello di contrarre questi differenti tipologie di cancro".

 

Con l'aumento dell'Imc cresce anche il rischio - Gli studi esaminati hanno mostrato che con l'aumento dell'indice di massa corporea (ottenuto tramite il rapporto tra peso e altezza al quadrato), cresce anche il rischio di sviluppare i tumori menzionati. Più precisamente, negli uomini per ogni incremento di 5 chilogrammi per metro quadrato di massa grassa, il pericolo di sviluppare neoplasie sale del 9%. Per le donne, questo aumento - specialmente durante il periodo post-menopausa - provoca una maggiorazione del rischio dell'11%. Le cifre salgono poi per le patologie del tratto biliare: ogni 5 chilogrammi per metro quadrato in più, il rischio cresce del 56%.

 

Maggiore consapevolezza - Questa nuova indagine non spiega il funzionamento di questa correlazione, anche se in passato sono state proposte numerose spiegazioni. "Sappiamo che essere in sovrappeso causa molti scompensi ormonali e problemi metabolici", ha spiegato Gunter, aggiungendo che l'eccesso di grasso è legato anche a un livello più alto di estrogeni, di insulina e a un aumento dello stato infiammatorio dei tessuti, tutte condizioni che possono influenzare la divisione cellulare. La dottoressa Alison Tedstone, nutrizionista del Public health England, intervistata dal "The Guardian", ha sottolineato poi che la consapevolezza è la vera chiave di volta per affrontare il problema perché "meno della metà della popolazione sa che l'obesità aumenta il rischio di contrarre il cancro".

Leggi tutto