Le cellule invecchiano prima se si sta seduti 10 ore al giorno

Passare molte ore seduti è una necessità per molti lavoratori in tutto il mondo (Getty Images)
1' di lettura

Uno studio della University of California di San Diego, pubblicato sull'American Journal of Epidemiology, ha rilevato i movimenti di quasi 1.500 donne anziane

Passare oltre dieci ore al giorno seduti, senza fare almeno 30 minuti di attività fisica moderata, accelera l'invecchiamento delle cellule. A dimostrarlo è uno studio pubblicato sull'American Journal of Epidemiology che ha rilevato la sedentarietà di circa 1.500 donne di età avanzata (in media 79,2 anni) fra il 2012 e il 2013.

 

Invecchiamento e sedentarietà - L'elemento che ha rivelato il deterioramento delle cellule ai ricercatori dell'Università della California di San Diego è contenuto nel Dna, precisamente nei telomeri, i “cappucci” che proteggono l'estremità del cromosoma. Si ritiene che l'accorciamento dei telomeri, che avviene naturalmente con l'età sia associato alle malattie cardivascolari, al diabete e alle principali tipologie di cancro. Nel caso delle donne più sedentarie, però, tale accorciamento è molto più pronunciato; in altre parole, l'età biologica finisce col non coincidere più con quella cronologica, spiega il primo autore della ricerca Aladdin Shadyab, del department of Family medicine and Public health, presso la San Diego school of Medicine.

 

Il metodo – Precedenti ricerche avevano rilevato una correlazione fra esercizio fisico e l'accorciamento dei telomeri, ma queste erano basate su questionari sottoposti ai volontari dei test. L'attuale studio, invece, si è servito di un più oggettivo metodo di monitoraggio: ogni donna era dotata di un accelerometro triassiale in grado di rilevare direttamente i movimenti. Grazie a questo sistema è stato possibile stabilire che l'esercizio fisico in sé non influenza i telomeri: questi subiscono l'accorciamento quando, invece, si superano le dieci ore in posizione seduta. Ma con un importante precisazione: debbono mancare anche i 30 minuti giornalieri di attività fisica moderata.

 

Più vecchi di otto anni - L'accorciamento osservato, in questi casi, equivale a quello che le cellule subiscono in otto anni vissuti in condizioni normali. Allo stesso tempo, l'esercizio fisico non incide in alcun modo sull'invecchiamento delle cellule se le donne osservate non avevano passato almeno dieci ore sedute. Lo stesso test, ha fatto sapere Shadyab, sarà effettuato in futuro anche sugli uomini e su soggetti più giovani. I danni per la salute causati da un eccessivo tempo passato in posizione seduta erano stati evidenziati nel gennaio 2016 sull'American Journal of Preventive medicine, in uno studio che attribuiva a quest'abitudine 3,8% di tutte le cause di morte.



Leggi tutto