Dolori all'anca e al ginocchio: sono le conseguenze dell'evoluzione

I dolori articolari? Una conseguenza dell'evoluzione (Getty Images)
1' di lettura

Gli indolenzimenti in queste zone del corpo sarebbero causati dal passaggio alla forma eretta. Lo dimostra uno studio dell'Università di Oxford

Non sempre l'evoluzione ha effetti positivi. Uno studio dell'Università di Oxford infatti sostiene che i dolori molto diffusi ad anca, spalle e ginocchia siano il frutto del passaggio dell'uomo dalla quadrupedia all'attuale assetto bipede.

 

La ricerca - Paul Monk del dipartimento di Ortopedia, Reumatologia e delle Scienze Muscoloscheletriche dell'ateneo di Oxford ha guidato un team di ricerca che ha eseguito l'esame Tac su 300 esemplari di ossa risalenti a diversi periodi della storia dell'uomo, a partire da 400 milioni di anni fa. I resti ossei esaminati appartengono al Museo di Storia Naturale di Londra e allo Smithsonian Institution di Washington. I dati ricavati dagli esami hanno dimostrato le modifiche che le singole ossa hanno subito nel corso di milioni di anni. I risultati sono stati raccolti in una libreria di modelli 3D.

 

Cosa è successo alle anche - Lo spostamento dalla posizione a quattro zampe alla posizione eretta, ha fatto sì che il femore umano abbia aumentato il suo spessore per sopportare un peso maggiore. Questa evoluzione ossea ha reso più probabile lo sviluppo dell'artrite e ha aumentato la sensibilità al dolore all'anca.

 

Cosa è successo alle spalle - Gli scienziati hanno scoperto che lo spazio naturale in cui passano tendini e vasi sanguigni si è ristretto con l'evoluzione del corpo umano. La conseguenza è la difficoltà di movimento per i tendini, cosa che spiega anche perché alcune persone con lo scorrere del tempo provino dolore nell'alzare le braccia sopra la testa.

 

Le nostre ossa tra 4.000 anni - Monk e il suo team hanno utilizzato i dati per cercare di capire come saranno le ossa dell'uomo tra 4.000 anni. Le previsioni non sono buone. Sembra che per chi vivrà in quell'era del mondo, il rischio di dolori articolari sarà ancora maggiore. Tuttavia l'equipe ha precisato che, grazie alla fisioterapia che ci aiuta a mantenere una buona postura, mitigare gli aspetti più dolorosi di queste conseguenze dell'evoluzione sarà possibile.

 

Leggi tutto