Gentiloni: una carriera tra comunicazione e affari internazionali

Capo della Farnesina durante l'esecutivo di Renzi, è laureato in Scienze Politiche e giornalista professionista. E' stato ministro durante il secondo governo Prodi. LA FOTOGALLERY - IL VIDEO

  • 11 dicembre 2016 - Paolo Gentiloni è il premier incaricato. Il ministro degli Esteri uscente ha accettato "con riserva", secondo la formula di rito, l'incarico conferitogli dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella di formare il nuovo governo dopo le dimissioni di Matteo Renzi, in seguito alla vittoria del No al referendum Costituzionale Gentiloni: "Faciliterò iter legge elettorale"
  • ©LaPresse
    Paolo Gentiloni è impegnato in politica da quando era uno studente di liceo. Ha lavorato al Comune di Roma come portavoce del Sindaco e Assessore al Turismo e al Giubileo. Nel 2007 ha fatto parte del Comitato dei 45 fondatori del Pd - Mattarella convoca Gentiloni al Quirinale alle 12.30
  • ©AP/LAPRESSE
    Gentiloni è nato il 22 novembre 1954 a Roma. Discendente dalla famiglia dei conti Gentiloni Silveri, ha ricevuto un'educazione cattolica. Al momento di iscriversi al liceo, ha scelto il Tasso di Roma, a indirizzo classico. Da studente, ha preso parte all'occupazione della scuola e ha partecipato a diverse manifestazioni a Milano - Governo, cresce l'ipotesi Gentiloni. Lega e Meloni: "Al voto subito"
  • ©AP/LAPRESSE
    Nei primi anni '70, quelli della formazione politica, entra in contatto con gruppi come quello del Movimento Studentesco, Democrazia Proletaria e Partito di Unità Proletaria per il Comunismo - Mattarella convoca Gentiloni al Quirinale alle 12.30
  • ©LaPresse
    Oltre a laurearsi in Scienze Politiche, inizia anche diverse collaborazioni giornalistiche tra cui quelle con "Pace e Guerra" e "La nuova ecologia", la rivista che diventerà l'organo di stampa ufficiale di Legambiente. Nel 1990 Gentiloni diventa giornalista professionista - Le consultazioni al Colle. FOTO
  • ©Fotogramma
    Nel 1988, Gentiloni sposa l'architetto Emanuela Mauro. La coppia non ha figli e ha sempre abitato a Roma - Renzi su Facebook: dimissioni vere, ma non lascio la politica
  • ©Getty Images
    All'inizio degli anni Novanta, Gentiloni incontra Francesco Rutelli e lo aiuta durante la campagna a sindaco di Roma del 1993. Diventa il suo portavoce e per un periodo dirige l'ufficio stampa del Comune. Poi Rutelli lo nomina assessore al giubileo e al turismo - Referendum, tutti i nomi per il dopo Renzi. FOTO
  • ©Getty Images
    Viene eletto alla Camera per la prima volta nel 2001. Diventa membro della commissione trasporti, poste e telecomunicazioni e di quella sui servizi radiotelevisivi. Nella foto, Gentiloni con Carlo Azeglio Ciampi, nel 2008 - Mattarella convoca Gentiloni al Quirinale alle 12.30
  • ©Fotogramma
    Tra il 2005 e il 2006 ha ricoperto l'incarico di presidente della commissione bicamerale di vigilanza sulla Rai - Crisi di governo, Mattarella dà l'incarico a Gentiloni
  • ©Getty Images
    Dopo un anno Gentiloni lascia l'incarico perché diventa ministro delle Comunicazioni con il secondo governo Prodi, dal 2006 al 2008. Mentre è ministro, nel 2007, diventa anche uno dei 45 fondatori del Partito Democratico - Jobs Act, 80 euro, referendum: parabola del governo Renzi. FOTOSTORIA
  • ©Fotogramma
    Nella foto, Gentiloni e Pierluigi Bersani nel 2006, durante la cerimonia di giuramento del governo Prodi. In quell'occasione, Bersani ricopriva l'incarico di ministro delle Attività produttive. Alle primarie del Pd del 2012, Gentiloni darà però il suo appoggio a Matteo Renzi - Governo Gentiloni, parte il totoministri. FOTO
  • ©Fotogramma
    Il neo presidente del Consiglio è sempre stato tra le personalità più attive all'interno del Partito Democratico. Nella foto, Gentiloni insieme a Walter Veltroni all'assemblea nazionale del Pd del 2010 - I 10 governi più lunghi d'Italia. FOTO
  • ©AP/LAPRESSE
    Dal 2008 al 2013 torna a lavorare nella commissione sui servizi radiotelevisivi e, nel 2012, annuncia la sua candidatura alle primarie di centro sinistra per diventare sindaco di Roma. Arriva terzo, preceduto da Ignazio Marino e David Sassoli - I 10 governi più lunghi d'Italia. FOTO
  • ©LaPresse
    Dopo la sconfitta romana però, arriva l'offerta di Matteo Renzi di far parte del suo governo. Nel 2014 lo chiama a ricoprire il ruolo di ministro degli Esteri. Gentiloni è alla Farnesina dal primo novembre di quell'anno - Jobs Act, 80 euro, referendum: parabola del governo Renzi. FOTOSTORIA
  • ©Getty Images
    Gentiloni ha sostituito Federica Mogherini dopo che l'italiana è stata nominata Alto Rappresentate dell'Unione europea per gli affari esteri e la sicurezza - Governo, cresce l'ipotesi Gentiloni. Lega e Meloni: "Al voto subito"