Lega in piazza a Firenze per il "No". Salvini: mi candido a premier

In piazza Santa Croce la manifestazione contro la riforma costituzionale. Il segretario del Carroccio attacca Renzi e Berlusconi sul voto del 4 dicembre, le modifiche all'Italicum e i rapporti con l’Unione Europea. Parisi si sfila: "Noi non siamo quella roba lì". Convocato un controcorteo da una sigla antagonista. . FOTO - SPECIALE - VIDEO

  • Selfie di Meloni, Salvini e Toti a margine della manifestazione di Firenze. Il segretario del Carroccio, dopo aver attacco il presidente del Consiglio e Silvio Berlusconi prima dell’evento, ha lanciato la propria candidatura a premier: “Non c’è più tempo da perdere”
  • ©ANSA
    La Lega Nord è scesa in piazza Santa Croce a Firenze per dire No alla riforma costituzionale promossa dal governo Renzi - Salvini: sono pronto a metterci la faccia
  • "Il 4 dicembre è l'occasione di mandare a casa quel bugiardo patologico che da due anni vuol svendere il nostro paese" ha detto Matteo Salvini dal palco di piazza Santa Croce, annunciando che denuncerà Renzi per le lettere inviate agli italiani all’estero - Respinto il ricorso contro il quesito
  • Il segretario del Carroccio, prima di salire sul palco, ha attaccato il premier e Silvio Berlusconi sul voto del 4 dicembre, l’Italicum e i rapporti con l’Ue: “Il problema è che a parole cambia il mondo, ma le sue bugie hanno le gambe cortissime ormai” – Respinto il ricorso contro il quesito
  • ©ANSA
    Sull’Unione Europea Salvini ha detto che “quando andremo noi al governo l’euro lo metteremo in soffitta, e l’Ue la ribaltiamo da cima a fondo” – Salvini invita D'Alema e Grillo a Firenze
  • ©ANSA
    In caso di elezioni dopo il referendum, Salvini ha aperto alla sua candidatura come premier: “Se chiedono ci sono, non è più tempo di rimandare, tentennamenti, dubbi, paure. Coraggio, idee e squadra non ci mancano, oggi comincia una lunga marcia” – Salvini invita D'Alema e Grillo a Firenze
  • ©ANSA
    “La lezione di Trump e del libero voto degli americani è che si può vincere contro tutto e tutti – ha aggiunto il segretario della Lega - banchieri, lobbisti, giornalisti e cantanti” – Bersani: Pd partito dell'arroganza
  • ©ANSA
    Sulla proposta di Silvio Berlusconi di modificare l’Italicum in senso proporzionale, Salvini ha risposto: “Per inciuciare meglio? No, non mi piace” - Cuperlo: ok a modifiche Italicum
  • ©ANSA
    In piazza presente anche il governatore della Lombardia, Roberto Maroni: “La manifestazione è importante per tanti motivi, per far sentire la nostra voce contro questa riforma che riporta indietro le lancette della storia a 40 anni fa e per lanciare un messaggio forte all'interno della coalizione di centrodestra o di quello che rimane" - Cuperlo: ok a modifiche Italicum
  • ©ANSA
    Dalla convention "Energia per l'Italia" di Padova il coordinatore di Forza Italia Stefano Parisi (foto d'archivio) allontana però l’alleanza con la Lega Nord: “Dobbiamo candidarci alla guida del Paese, dare risposte, chiarire cosa facciamo: la risposta non è Salvini e non sono le ruspe ma la nostra capacità di dare risposte al Paese”. Poi ringrazia Berlusconi e dice che "noi non siamo quella roba che è a Firenze oggi" -