Rohani a Roma: "Rafforzare le relazioni Italia-Iran"

Visita di Stato del presidente iraniano, che ha incontrato Sergio Mattarella e Matteo Renzi. Il premier: "Tra noi amicizia storica. Sui diritti distanze ma dialogo". Firmate intese commerciali per diverse decine di miliardi di euro. Tra i temi al centro del colloquio, anche la lotta al terrorismo e una più forte collaborazione tra i due Paesi. FOTO E VIDEO

  • Il presidente iraniano Hassan Rohani è arrivato in Italia e ha fatto visita al capo di Stato Sergio Mattarella e il presidente del Consgilio Matteo Renzi. "L'amicizia storica trova fondamento nelle relazioni culturali tra Roma e Teheran, segno del nostro passato ma voglio pensare anche del nostro futuro", ha detto Renzi -
    Il presidente iraniano Hassan Rohani è arrivato in Italia e ha fatto visita al capo di Stato Sergio Mattarella e il presidente del Consgilio Matteo Renzi. "L'amicizia storica trova fondamento nelle relazioni culturali tra Roma e Teheran, segno del nostro passato ma voglio pensare anche del nostro futuro", ha detto Renzi - L'ok all'accordo sul nucleare
  • L'Iran – ha detto Rohani - è pronto a riprendere i grandi rapporti in campo economico e commerciale che c'erano in passato con l'Italia. Nel corso del colloquio con Sergio Mattarella il presidente iraniano ha precisato che la disponibilità iraniana riguarda i settori delle grandi, piccole e medie imprese, il settore energetico e anche quello bancario e assicurativo –
    L'Iran – ha detto Rohani - è pronto a riprendere i grandi rapporti in campo economico e commerciale che c'erano in passato con l'Italia. Nel corso del colloquio con Sergio Mattarella il presidente iraniano ha precisato che la disponibilità iraniana riguarda i settori delle grandi, piccole e medie imprese, il settore energetico e anche quello bancario e assicurativo – L'ok all'accordo sul nucleare
  • Una intenzione espressa anche sul suo profilo twitter, in cui ha ribadito l’intenzione  “di rafforzare le relazioni bilaterali e esplorare le opportunità” -
    Una intenzione espressa anche sul suo profilo twitter, in cui ha ribadito l’intenzione “di rafforzare le relazioni bilaterali e esplorare le opportunità” - L'ok all'accordo sul nucleare
  • Durante il colloquio col capo dello Stato è emersa anche la ferma volontà dei due capi di stato di unirsi nella lotta al terrorismo -
    Durante il colloquio col capo dello Stato è emersa anche la ferma volontà dei due capi di stato di unirsi nella lotta al terrorismo - L'ok all'accordo sul nucleare
  • Tra le due delegazioni si sono firmate intese per circa 15-17 miliardi di euro. Ma si è parlato anche di politica estera: "Non mancherà l'impegno perché negli scenari più caldi, a cominciare dalla Siria, si possa lavorare insieme", ha detto Renzi, che ha aggiunto: "Anche nei settori su cui sono più marcate le nostre distanze", come nel campo dei "diritti umani", "abbiamo dimostrato di sapere dialogare e discutere" -
    Tra le due delegazioni si sono firmate intese per circa 15-17 miliardi di euro. Ma si è parlato anche di politica estera: "Non mancherà l'impegno perché negli scenari più caldi, a cominciare dalla Siria, si possa lavorare insieme", ha detto Renzi, che ha aggiunto: "Anche nei settori su cui sono più marcate le nostre distanze", come nel campo dei "diritti umani", "abbiamo dimostrato di sapere dialogare e discutere" - L'ok all'accordo sul nucleare
  • "Sono certo che Rohani potrà giocare un ruolo fondamentale nella stabilità dell'intera regione", ha proseguito Renzi. Mercoledì il presidente iraniano lascerà Roma alla volta della Francia, seconda tappa del tour in Europa –
    "Sono certo che Rohani potrà giocare un ruolo fondamentale nella stabilità dell'intera regione", ha proseguito Renzi. Mercoledì il presidente iraniano lascerà Roma alla volta della Francia, seconda tappa del tour in Europa – L'ok all'accordo sul nucleare