Da Renzi a Grillo, ecco i redditi dei politici italiani

Rese note le dichiarazioni al fisco di membri del Governo, parlamentari, tesorieri e dirigenti di partito nel 2013. Grasso dichiara il doppio di Boldrini, il ministro più ricco è Federica Guidi, tra i senatori a vita il Paperone è Ciampi. FOTO E VIDEO
  • Sul sito ufficiale del Parlamento sono stati pubblicate le dichiarazioni dei redditi dei politici italiani: dal premier Renzi a tutti i suoi ministri, dai parlamentari ai capi dei partiti. Ecco quanto hanno guadagnato nel 2013 - Il sito del Parlamento da cui è possibile consultare le dichiarazioni dei redditi
  • Il presidente del Consiglio Matteo Renzi ha dichiarato 98.961 euro. Il premier risulta comproprietario di due abitazioni: una a Pontassieve e l'altra nel comune di Rignano. Possiede da comproprietario un terreno, coltivato ad olivi e un box - La dichiarazione dei redditi di Renzi
  • Tra i ministri la più ricca è Federica Guidi, titolare allo Sviluppo economico, che dichiara un reddito di 278.588 euro. Possiede anche (da sola o al 50%) terreni, fabbricati, nude proprietà e azioni - La dichiarazione della Guidi
  • Reddito alto anche per il responsabile del Tesoro Pier Carlo Padoan. Nel 2013 risultava residente all'estero, percepiva una retribuzione annua di 216 mila euro dall'Ocse. In più ha dichiarato 53 mila euro di reddito della moglie e un appartamento a Roma - La dichiarazione di Padoan
  • Segue il ministro del Lavoro Giuliano Poletti, con un imponibile di 189.504 euro. Dichiara di possedere anche due fabbricati (abitazione principale e box) e due terreni a Mordano. Risulta proprietario anche di un'auto, un camper e una roulotte - La dichiarazione di Poletti
  • Cifre simili anche per il ministro delle Infrastrutture Maurizio Lupi, che dichiara 181.743 euro. Risulta anche la vendita di azioni della Fiera di Milano (per dimissioni dall'incarico da Ad) e la cessione di quote della società Tempi srl - La dichiarazione dei redditi di Lupi
  • Il ministro dell'Ambiente Gian Luca Galletti dichiara quasi 171 mila euro nelle tre pagine della dichiarazione di trasparenza sui redditi 2014 sul periodo d'imposta 2013. Il ministro ha reso noti anche i redditi della moglie - La dichiarazione del ministro Galletti
  • Dieci pagine di dichiarazione di trasparenza per il ministro dei Beni culturali Dario Franceschini che denuncia un reddito imponibile di 156.582 euro - La dichiarazione di Franceschini
  • Il Guardasigilli Andrea Orlando ha dichiarato un imponibile di 123 mila euro. Il ministro della Giustizia ha comunicato anche i redditi di padre, madre e sorella - La dichiarazione di Orlando
  • Il ministro degli Esteri Paolo Gentiloni ha un reddito di poco meno di 110 mila euro e possiede azioni per un valore di 195mila euro. L'ex ministro Federica Mogherini, nel mentre diventata Lady Pesc, ha dichiarato 111 mila euro - La dichiarazione di Gentiloni
  • Viaggia su quelle cifre anche il ministro delle Politiche agricole Maurizio Martina. Due pagine di dichiarazione di trasparenza da cui emerge un reddito imponibile di 111 mila euro - Il documento presentato dal ministro Martina
  • Supera di poco i 100 mila euro anche il ministro dell'Istruzione Stefania Giannini che denuncia un reddito imponibile di 108 mila euro in una dichiarazione di quattro pagine resa in qualità di coniuge dichiarante - La dichiarazione della Giannini
  • Molto dettagliata la dichiarazione del ministro della Difesa Roberta Pinotti. Un imponibile di 99 mila euro a cui viene allegata anche la situazione patrimoniale del marito - La dichiarazione di Roberta Pinotti
  • Per la responsabile della Salute Beatrice Lorenzin un reddito di 98.471 euro. Due pagine di dichiarazione relativa al periodo d'imposta 2013 - La dichiarazione del ministro Lorenzin
  • Il ministro senza portafoglio per la semplificazione e la pubblica amministrazione Marianna Madia ha dichiarato un imponibile di 98.471 euro - La situazione patrimoniale della Madia
  • Due pagine scarne per il ministro dell'Interno Angelino Alfano che dichiara una situazione patrimoniale di 97 mila euro di reddito imponibile - La dichiarazione di Angelino Alfano
  • Il reddito più basso dell'esecutivo Renzi spetta a Maria Elena Boschi, ministro per le Riforme, che ha un imponibile di 94 euro e 1.557 azioni di Banca Etruria (per un valore di 1.100 euro) - La dichiarazione della Boschi
  • Guardando oltre il governo si scopre che Pietro Grasso, Presidente del Senato, ha dichiarato un imponibile di 316.018 euro - La dichiarazione di Grasso
  • Grasso dunque supera nettamente la sua omologa nell'altro ramo del Parlamento, ovvero la Presidente della Camera Laura Boldrini. Per lei un reddito imponibile relativo al 2013 di 115.338 euro - La dichiarazione della Boldrini
  • Il più ricco in Parlamento è il deputato Antonio Angelucci che ha dichiarato 5,2 milioni. Il re delle cliniche private nel Lazio e editore di Libero è seguito dal deputato democratico Gregorio Gitti fermo a 3,7 milioni - La dichiarazione di Angelucci
  • Tra i senatori a vita, il più ricco è Carlo Azeglio Ciampi. Il presidente emerito ha dichiarato un imponibile di 669.815 euro. Manca la dichiarazione del Presidente emerito Napolitano, che solo da poco è tornato a Palazzo Madama - Ecco la dichiarazione del senatore a vita Ciampi
  • Mario Monti, altro senatore a vita ed ex premier, ha invece dichiarato 207.325 euro. Tra gli altri senatori a vita, la scienziata Elena Cattaneo si ferma a 98 euro e Renzo Piano dichiara, in Francia, 99.288 euro - La dichiarazione di Mario Monti
  • Sul sito del Parlamento si trova anche Beppe Grillo che figura nella lista dei tesorieri e dirigenti di partito. Il leader del M5S ha dichiarato un reddito imponibile di 147.531 euro più vari immobili (4 abitazioni e box) - La dichiarazione di Beppe Grillo
  • A proposito di M5s: tutti i parlamentari dichiarano una media quasi matematica di 80 mila euro. Alessandro Di Battista ha denunciato un reddito imponibile di 78.73o mentre il collega Luigi Di Maio 82.379 - La dichiarazione dei redditi di Alessandro Di Battista
  • Nel sito del Senato si trova ancora la dichiarazione di Silvio Berlusconi, che è decaduto dll'incarico nel novembre 2013. Il suo documento è relativo al 2012 quando il leader di Forza Italia dichiarava un reddito imponibile di circa 4,5 milioni di euro - La dichiarazione dei redditi di Silvio Berlusconi
  • Infine, tra i capigruppo in Parlamento, il più ricco risulta essere Andrea Mazziotti, presidente dei deputati di Scelta Civica, con un reddito imponibile di 939.189 euro - La dichiarazione di Mazziotti
  • L'altro nababbo dei capigruppo in Parlamento è il leader delle Autonomie, Karl Zeller, che ha dichiarato un imponibile di 454.382 euro riferito al 2013 - La dichiarazione di Zeller