Mattarella alle Fosse Ardeatine: "Unità contro il terrore"

Il primo atto del neopresidente della Repubblica è stato la visita privata nel luogo dell'eccidio nazista in cui morirono 335 persone. "L'alleanza tra nazioni e popolo seppe battere l'odio nazista, razzista, antisemita e totalitario". LE FOTO SPECIALE
  • Il Presidente Sergio Mattarella ha scelto le Fosse Ardeatine - dove si è recato oggi pomeriggio in visita privata - come primo atto dopo la sua elezione - L'elezione
  • Si è fermato in raccoglimento nel luogo dell'eccidio compiuto dai nazisti nel quale furono trucidate 335 persone - Tutte le foto
  • "L'alleanza tra nazioni e popolo seppe battere l'odio nazista, razzista, antisemita e totalitario di cui questo luogo è simbolo doloroso”, ha detto - Lo speciale
  • “La stessa unità – ha proseguito – in Europa e nel mondo saprà battere chi vuole trascinarci in una nuova stagione di terrore" - La fotostoria
  • Un momento della visita - Eccidio delle fosse Ardeatine: 335 italiani uccisi
  • Un momento della visita - I vip al Colle