Quirinale, un viaggio dentro la casa dei Presidenti

Da residenza papale nel Cinquecento a dimora dei Re tra i due secoli, il palazzo ora in attesa di un nuovo "inquilino" si è via via ingrandito e arricchito. Fino a diventare il simbolo della Repubblica italiana. GALLERY
  • Il Quirinale, che ora aspetta il suo dodicesimo Presidente, è stato per secoli una residenza dei Papi e per oltre 70 anni la casa dei Re. Anche se in forme diverse, dal '500 è quindi il cuore del potere romano (e italiano) - L'elezione del 12esimo presidente della Repubblica: lo speciale
  • Fino al '500 in cima al colle dove ora sorge il palazzo c'erano ancora solo un vigneto e un piccolo edificio. Fu poi il cardinale Ippolito d'Este, figlio di Lucrezia Borgia, a ricavarne un bellissimo giardino (nella foto, la veduta del Boschetto) - Terza votazione per il Colle, la cronaca live
  • A sue spese Papa Gregorio XIII fece trasformare la palazzina che sorgeva nella tenuta in una grande villa il cui pezzo forte era questa spettacolare scala elicoidale - Lungo applauso per il Presidente uscente
  • Dal 1587 il palazzo diventa la residenza dei Papi, prima solo estiva e, via via, per periodi sempre più lunghi. Fino a quando, nell'Ottocento, prima Napoleone, poi Mazzini e infine Vittorio Emanuele II "sfrattano" i pontefici - Sergio Mattarella, fotostoria del candidato del Pd
  • In realtà a Vittorio Emanuele II non piaceva troppo l'idea di trasferirsi nell'ex residenza papale, che chiamava in piemontese "la cà d'preive", la casa dei preti - Come si elegge il capo dello Stato: infografica
  • Nonostante i nove milioni spesi per i primi interventi da Vittorio Emanuele II, fu solo con il figlio Umberto e la regina Margherita che il Quirinale divenne una vera e propria reggia - I giorni del Colle: lo speciale
  • Dopo una parentesi da ospedale militare durante la prima guerra mondiale e la perdita di centralità sotto il fascismo, il Quirinale ridiventò il luogo di potere per eccellenza con la vittoria della repubblica sulla monarchia nel referendum del 1946 - Terza votazione per il Colle, gli aggiornamenti in tempo reale
  • Dal 1946 al 1948, comunque, il capo provvisorio dello Stato Enrico De Nicola non volle salire al Quirinale: a lui, monarchico convinto, sarebbe sembrato di profanare un simbolo - La seconda giornata di voto
  • Fu Luigi Einaudi (nella foto con Papa Pio XII) il primo presidente ad insediarsi al Quirinale, facendone non solo il cuore dell'amministrazione della presidenza ma anche la sua residenza privata - Tutte le foto dell'elezione
  • Così la Repubblica fece definitivamente suo il vecchio palazzo dei Papi e dei Re - I giorni del Colle: lo speciale
  • Dopo le recenti dimissioni di Napolitano, il primo Presidente a essere eletto per un secondo mandato consecutivo, adesso il Quirinale aspetta un nuovo ospite - L'album sull'elezione del 12esimo capo dello Stato
  • Il Pd punta a eleggere Mattarella alla quarta chiamata - La fotostoria dell'ex ministro Dc