M5S, da referendum online ok a unioni civili. Ma è polemica

Sul blog di Grillo nella consultazione online stravincono i Sì a favore della regolamentazione delle coppie gay. Ma diversi iscritti protestano: domanda modificata durante la votazione. LA FOTOGALLERY
  • 28 ottobre. Il M5S ha lanciato sul blog di Beppe Grillo una consultazione online per decidere sulle unioni civili tra persone dello stesso sesso - Beppe Grillo è il M5S. Tutte le foto
  • A fine giornata stravincono i Sì. Su 25.268 iscritti certificati, 21.360 hanno votato sì mentre 3.908 hanno optato per il No. Ma non sono mancate le polemiche tra gli iscritti
  • Per lanciare il referendum, infatti, si veniva rimandati a un post di su Facebook del senatore Airola, giudicato da molti un testo dii parte. Secondo alcuni, infatti, l'esponente grillini sposava in modo evidente la tesi del Sì - Il post sul blog di Grillo
  • Nella parte finale del suo post su Facebook, il senatore, infatti, spiega a chi vota No che nel resto d'Europa esistono già istituti simili - Beppe Grillo è il M5S. Tutte le foto
  • Polemica che viene alimentata dallo stesso Airola nei commenti al suo post, dove risponde agli utenti che lo criticano per il suo testo - Beppe Grillo è il M5S. Tutte le foto
  • Ma è polemica anche per il testo del quesito, che sarebbe stato modificato nel corso del voto. Secondo quanto sostiene il deputato Iannuzzi e diversi commentatori sul blog, infatti, all'inizio il quesito riguardava anche le adozioni - Beppe Grillo è il M5S. Tutte le foto
  • A differenza di altre consultazioni online, questa non è stata rilanciata da Twitter da Grillo, che si è limitato a segnalarla su Facebook - Beppe Grillo è il M5S. Tutte le foto