Enrico Berlinguer, 30 anni fa l'addio. FOTO - VIDEO

L'11 giugno 1984 il leader carismatico del Pci moriva a seguito di un ictus che lo colpì durante un comizio a Padova. Su Sky Arte Hd e Sky Cinema Hd il film di Veltroni "Quando c'era Berlinguer". TUTTI I VIDEO
  • L '11 giugno del 1984 scompariva Enrico Berlinguer, uno dei leader politici più amati della storia repubblicana, celebre per l'attenzione alla "questione morale" dei partiti - "Quando c'era Berlinguer", il docu-film di Walter Veltroni
  • La morte, dopo quattro giorni di coma, fu dovuta alle conseguenze di un grave ictus che lo aveva colpito durante un comizio a Padova la sera del 7 giugno (nella foto) - Walter Veltroni racconta Berlinguer. VIDEO
  • L'11 giugno, a 30 anni dalla morte del leader del Pci, Sky trasmette la pellicola di Walter Veltroni: “Quando c’era Berlinguer”. Il film-documentario è uscito il 27 marzo - Walter Veltroni racconta Berlinguer. VIDEO
  • Enrico Berlinguer fu trasportato prima in albergo e poi all’ospedale Giustinianeo, dove arrivò già in coma. Fu inutile l’intervento chirurgico per ridurre l’emorragia cerebrale- Pd, quando la questione morale bussa alla porta
  • Il presidente della Repubblica Sandro Pertini fece trasportare la salma sull’aereo presidenziale dichiarando: "Lo porto via come un amico fraterno, come un figlio, come un compagno di lotta". Nella foto i funerali di Berlinguer - "Caro Enrico ti scrivo": il ricordo virtuale di Berlinguer
  • Di famiglia nobile di origini catalane, era nato a Sassari il 25 maggio 1922, un anno dopo la fondazione del Partito Comunista Italiano di Antonio Gramsci, sardo come lui - Il trailer del film di Veltroni. VIDEO
  • Entrato giovanissimo tra le fila del Partito Comunista, ne organizza una sezione a Sassari nel '43 iniziando un’intensa attività di propaganda politica - Tutti i video
  • Viene portato dal padre Mario, socialista fondatore de "La Nuova Sardegna", a Salerno dove conosce Palmiro Togliatti - Veltroni: "Un film rivolto ai 18enni"
  • Da quel momento la sua ascesa nella dirigenza del partito è rapidissima: nel 1946 è a capo della delegazione di giovani che visita l’Unione Sovietica e nel 1949 è nominato segretario della FGCI. Nella foto i funerali di Pio La Torre - Bersani: "Berlinguer rappresentava la coerenza"
  • Entrato a far parte di diritto nella direzione del PCI, si ritrova a 27 anni tra i più importanti esponenti che hanno fatto la storia recente del partito. Fu al centro della trasformazione ideologica del partito verso l'"Eurocomunismo" - "Quando c'era Berlinguer": 30 anni dopo arriva il docu-film
  • Dal 1970 al 1976, anno della massima espansione elettorale del partito, Berlinguer costruisce le basi del "compromesso storico" con la DC, che si infrangerà contro i governi di solidarietà nazionale in seguito al rapimento Moro - Pd, quando la questione morale bussa alla porta
  • Il declino elettorale del Partito Comunista prosegue anche per l'ingresso di Bettino Craxi alla guida del PSI - "Quando c'era Berlinguer": 30 anni dopo arriva il docu-film
  • Nel 1980 sarà invece la sconfitta sindacale alla Fiat a far segnare il passo alla segreteria Berlinguer, in seguito alla marcia dei quadri nota come la "marcia dei quarantamila" che costrinsero il PCI ad accettare il compromesso della cassa integrazione - "Quando c'era Berlinguer": 30 anni dopo arriva il docu-film
  • In occasione del trentennale, le Poste Italiane gli dedicano un francobollo commemorativo che lo ritrae sorridente. In una celebre intervista di Giovanni Minoli a Mixer disse: "Non mi piace quando dicono che sono triste, perché non è vero" - Walter Veltroni racconta Berlinguer. VIDEO
  • Il sorriso lo ha accompagnato sino alla fine, anche pronunciando l’ultimo sofferto discorso alla folla al comizio di Padova. Era la chiusura della campagna elettorale in vista delle elezioni europee - Walter Veltroni racconta Berlinguer. VIDEO
  • Nilde Iotti interviene ai funerali di Enrico Berlinguer Walter Veltroni racconta Berlinguer. VIDEO
  • “Lavorate tutti, casa per casa, azienda per azienda…E’ possibile conquistare nuovi e più vasti consensi alla nostra causa di pace, libertà, lavoro, progresso”, furono le ultime parole, mentre la gente accorgendosi del malore gli chiese di interrompere - Walter Veltroni racconta Berlinguer. VIDEO