Senato, le parole chiave del discorso di Matteo Renzi

Paese, governo, politica. Sono alcuni dei termini più utilizzati dal presidente del Consiglio nell'intervento con cui ha chiesto la fiducia a Palazzo Madama. GUARDA LA WORD CLOUD
  • Per chiedere al Senato la fiducia al suo governo Matteo Renzi ha usato poco più di 6.700 parole oltre 41 mila caratteri, come risulta dal resoconto stenografico del Senato. Credit: Wordle - Dagli scout al governo
  • Nella foto la word cloud del discorso di Letta del 2 ottobre 2013. Circa 5.800 parole usate: tra le più ricorrenti: Italia, governo, lavoro ed Europa. LE FOTO
  • Le tre parole più usate nel discorso di Renzi depurato di termini comuni, alcuni aggettivi e verbi assai frequenti in italiano: “Paese”, “governo”, e “pubblica”, aggettivo usato soprattutto nelle espressioni “opinione pubblica” e “amministrazione pubblica - Il confronto con Letta
  • Nella top 5 delle parole entrano anche “politica” e “fiducia”, definito da Renzi un termine “controcorrente” al giorno d'oggi - Il confronto con Mario Monti
  • Tra i primi 10 termini impiegati dal presidente del Consiglio c'è, oltre a “giustizia”, “rispetto” e “regole”, anche “Senato”, organo che con “franchezza” ha annunciato di voler riformare - Governo Renzi a tinte “rosa”: la notizia nel mondo
  • “Europa” ed “europeo” entrano nella top 20 delle parole più pronunciate da Renzi al Senato. Fa capolino anche “scuola”, tema a cui Renzi ha dedicato buona parte del suo ragionamento - Il tweet dal Quirinale e tutti gli hashtag di Renzi
  • La prima citazione Matteo Renzi l'ha dedicata a Gigliola Cinquetti, interprete della canzone “Non ho l'età” che ironicamente il presidente del Consiglio ha riferito a se stesso. Credit: Wordle - Tutte le foto del nuovo esecutivo
  • Nato nel 1975, Renzi infatti non ha ancora compiuto 40 anni e dunque, per legge, non potrebbe essere eletto al Senato, camera a cui oggi ha chiesto la fiducia - Infografica, tutti i ministri del governo Renzi
  • Nel suo discorso Renzi ha affermato di volere andare oltre la retorica della mancanza di futuro del Paese reclamando il diritto di sognare un po' più in grande rispetto a quanto non si sia fatto finora - Renzi-Grillo, ironia in Rete a colpi di hashtag
  • I riferimenti generazionali sono sempre molto cari a Renzi. E non potevano mancare in questo discorso in cui, parlando dell'Europa, ha definito la sua la “generazione Erasmus” - Letta-Renzi, gelo alla cerimonia della campanella
  • Noto per il suo uso di Twitter, per avere più volte invocato l'uso dei file Excel questa volta Renzi ha parlato di “slides” ma in negativo quando ha discusso della crisi economica - Fiducia, la word cloud del primo discorso di Letta