Direzione Pd: Renzi cita Frost, Civati Dante. LE FOTO

Il segretario dei Democratici chiede “una nuova fase di governo” e inizia il suo intervento con un verso di una poesia presente anche nel film “L’attimo fuggente”. Il suo ex avversario alle primarie del partito, invece, risponde con la Divina Commedia
  • A Roma va in scena la Direzione nazionale del Pd. Il segretario del partito, Matteo Renzi, ringrazia Letta ma chiede un nuovo governo che vada avanti fino al 2018. E nel suo intervento cita Robert Frost e il film “L’attimo fuggente” – Renzi: "Usciamo dalla palude con cambiamento radicale"
  • "Due strade trovai nel bosco e io, io scelsi quella meno battuta": è questo il verso della poesia di Frost, che il professor Keating cita ne “L’attimo fuggente”, usato da Renzi durante il suo discorso – Renzi: Nuovo Governo con obiettivo 2018 e riforme
  • Il segretario del Pd ha scelto anche altre frasi ad effetto per ribadire la necessità, a suo parere, di un cambio di premier. “Se l'Italia chiede un cambio radicale o lo fa il Pd o non lo fa nessuno. Vi chiedo di uscire dalla palude”, ha detto – Il live blogging della Direzione deL Pd
  • “Ci sono momenti in cui chi ha responsabilità di guida è chiamato a nascondersi, in altri ad ascoltare, in altri a camminare con il passo dell'ultimo. In altri siamo chiamati a un duplice impegno: la franchezza totale e l'indicazione di una proposta” – Letta: "Chi vuol venire al posto mio dica cosa vuole"
  • Sul passaggio di consegne tra lui e Letta, Renzi ha detto: “Non si tratta di staffetta. Staffetta è quando si va nella stesa direzione e alla stessa intensità, non quando si prova a cambiare ritmo”. “Dobbiamo avere un’ambizione smisurata”, ha aggiunto - La relazione di Renzi passa con 136 sì e 16 contrari
  • "Diventare adulti significa anche smettere di fare solo le cose che ti piacciono", ha detto Renzi. Il segretario del Pd ha escluso le urne subito, ma ha proposto un nuovo governo, senza Letta premier, che arrivi al 2018 e faccia le riforme necessarie - Governo Renzi? Da Baricco alla Boschi, toto-ministri: FOTO
  • “Dobbiamo avere la disponibilità a correre il rischio, che deve essere preso con il vento in faccia. Avere il coraggio di mettere la faccia fuori e avere il vento contro significa assumere il rischio del cambiamento necessario”, ha aggiunto Renzi - Renzi: "Usciamo dalla palude con cambiamento radicale"
  • Civati si affida a Dante, a Paolo e Francesca e alla Divina Commedia. “E ‘l modo ancor m’offende”, ha detto riferendosi al modo in cui è stato messo da parte Letta. “Qualcosa a metà tra la prima Repubblica e Shining”, ha detto citando anche Stephen King - Il live blogging della Direzione Pd
  • All'arrivo alla Direzione Pd, Civati aveva detto sempre su Letta: "Lo stanno trattando come la giraffa dello zoo di Copenaghen" - Le parole di Civati
  • Nessuna citazione, invece, per Gianni Cuperlo. Che ha sottolineato la necessita di uscire “da questo passaggio” non “con una lacerazione ulteriore ma cercando di ricostruire l'unità sulle scelte strategiche” - Quanti voti avrebbe Renzi al Senato? La simulazione
  • Citazione anche per Paolo Gentiloni. “Il debole dubita prima di prendere una decisione, il forte dopo”, ha detto riprendendo lo scrittore austriaco Karl Kraus – Governo Renzi? Da Baricco alla Boschi, toto-ministri: FOTO