Non solo De Girolamo, i ministri alle prese con la sfiducia

L'esponente del Nuovo centrodestra è il quarto membro del governo a ricevere una richiesta di dimissioni da parte del Parlamento. Da Josefa Idem ad Annamaria Cancellieri, passando per Alfano, i casi che hanno messo in difficoltà l'esecutivo. FOTOSTORIA
  • Quello che riguarda Nunzia De Girolamo è il quarto caso nel quale resta coinvolto un ministro del governo Letta, alle prese con una richiesta di dimissioni da parte dell'opposizione - Il governo Letta: l'album fotografico
  • 24 giugno 2013. Il ministro per le Pari Opportunità, lo Sport e le Politiche giovanli, Josefa Idem (Pd), si dimette per una vicenda legata al mancato pagamento dell'Ici di una sua proprietà - Le dimissioni del ministro Idem
  • La vicenda, innescata qualche giorno prima da alcuni articoli usciti sui quotidiani, viene portata in Aula da un'interrogazione del Movimento 5 stelle - Le dimissioni del ministro Idem
  • Il caso Idem sarà seguito a distanza di poco meno di un mese da un altro affaire, che coinvolgerà stavolta il ministro dell'Interno Angelino Alfano - Ablyazov, Letta assolve Alfano
  • Il 19 luglio il Senato respinge, con sollievo del governo, la mozione di sfiducia presentata da M5S e Sel contro il ministro dell'Interno Alfano per lo scandalo dell'espulsione di Alma Shalabayeva, moglie del dissidente kazako Ablyazov - Le dimissioni di Procaccini
  • "Nessuno al governo sapeva", dirà Alfano, prima di annunciare avvicendamenti tra i vertici della Pubblica sicurezza e di accogliere le dimissioni del capo di gabinetto Procaccini - "Nessuno al governo sapeva"
  • E' il 20 novembre 2013 quando la Camera dei deputati respinge la mozione di sfiducia presentata dai 5 Stelle contro il ministro della Giustizia Annamaria Cancellieri, dopo la dffiusione delle trascrizioni di una telefonata ricevuta da Antonino Ligresti - Governo, critiche a Cancellieri per l'intervento su Ligresti
  • L'accusa politica è di essersi adoperata per la scarcerazione di Giulia Ligresti. La maggioranza, e in particolare il Pd, fibrilla, ma alla fine la mozione non passa - La fiducia alla Cancellieri
  • "Non ho mai mentito", dirà il ministro parlando in Aula - L'intervento
  • Il 17 gennaio 2014. Alla Camera dei deputati si discutono di due interpellanze per il caso nato da alcune intercettazioni che riguardano il ministro Nunzia De Girolamo (Ncd) - De Girolamo: M5S presenta la mozione di sfiducia alla Camera
  • Il caso politico riguarda delle intercettazioni su alcune nomine della Asl di Benevento, quando ancora la stessa De Girolamo non era ministro - De Girolamo: M5S presenta la mozione di sfiducia alla Camera
  • De Girolamo, moglie dell'esponente Pd Boccia, si dice pronta a chiarire in Aula. Nel frattempo il Movimento 5 stelle annuncia la presentazione di una mozione di sfiducia in Aula -