Civati, dal consiglio regionale lombardo alle primarie Pd

Nato nel 1975, una laurea in Filosofia, l’ex consigliere della Lombardia ha ufficializzato la sua candidatura alle consultazioni a luglio 2013. Il suo slogan era: “Le cose cambiano, cambiandole”. E' stato battuto da Renzi
  • L'8 dicembre 2013 si sono tenute le primarie per scegliere il quinto segretario del Pd. A vincerle è stato Matteo Renzi. Tra i candidati c'era anche Pippo Civati - La cronaca della giornata
  • Giuseppe Civati, detto Pippo, è nato a Monza il 4 agosto 1975. Laureato in Filosofia, deputato, è stato consigliere regionale della Lombardia dal 2005 al 2013 – Lo speciale sulle primarie del Pd
  • Nel 2005, alle Regionali con “Uniti nell’Ulivo”, ha ottenuto 19.347 voti nella circoscrizione di Monza. Rieletto nel 2010. Nello stesso anno, con Renzi, ha partecipato alla convention dei “rottamatori”. Poi le strade dei due si sono separate. - Primarie Pd, tutte le foto
  • Nel dicembre del 2012 Civati ha vinto le primarie per la scelta dei parlamentari nel collegio di Monza e Brianza. Alle elezioni del 24 e 25 febbraio 2013 è stato eletto alla Camera. Non ha votato la fiducia al governo Letta - Il sito di Civati
  • Lo slogan di Civati è “Le cose cambiano, cambiandole”. Ha lanciato ufficialmente la sua candidatura in una iniziativa organizzata a Reggio Emilia il 5, 6 e 7 luglio 2013. Il suo programma, “Dalla delusione alla speranza”, è esposto in 70 pagine - Il programma di Civati
  • Nei circoli, dove gli iscritti al Pd hanno scelto i tre candidati finali per le primarie, Civati ha preso il 9,43% dei voti. Ha ottenuto ottimi risultati in Trentino Alto Adige (30,49%) e in Valle d’Aosta (37,38%) - Il profilo Twitter di Civati