Cancellieri contestata dai giovani Pd a Milano. FOTO

I manifestanti hanno letto i nomi di detenuti morti in carcere, distribuendo carte da gioco Monopoli con la scritta: "Imprevisti - Esci di prigione". Il ministro: "Da aprile 8 ore fuori dalla cella per i reclusi. Serve Garante nazionale". VIDEO
  • Un gruppetto dei Giovani Democratici, sezione giovanile del Pd, ha contestato il ministro Annamaria Cancellieri, in occasione della sua partecipazione a un convegno su giustizia e carceri, a Milano. - Guarda il video
  • "Ci sono stati 26 morti per suicidio in carcere da quando è iniziato il mandato del ministro Cancellieri - dice Giacomo Marossi dei Giovani Democratici Milano - mentre solo una detenuta ha ricevuto un trattamento degno”. Fiducia al ministro Cancellieri: "Non ho mai mentito"
  • “Siamo qui per chiedere le di dimissioni del ministro, che ha dimostrato un trattamento ineguale per i detenuti. Esistono detenuti di Serie A, che hanno il numero di telefono del ministro memorizzato sul cellulare, e detenuti di Serie B". Fiducia al ministro Cancellieri: "Non ho mai mentito"
  • I manifestanti, una dozzina, hanno contestato il ministro Cancellieri leggendo ad alta voce i nomi di tutti i detenuti morti in carcere. Fiducia al ministro Cancellieri: "Non ho mai mentito"
  • Ma la contestazione ha assunto anche il tono dello sberleffo, alcuni dei Giovani Democratici distribuiscono carte stile "Imprevisti" del gioco "Monopoli" che recitano: "Telefonata della Cancellieri- Esci di prigione". Fiducia al ministro Cancellieri: "Non ho mai mentito"
  • Dal prossimo aprile i detenuti italiani avranno otto ore da poter trascorrere fuori dalla cella invece delle attuali due”, ha detto il ministro della Giustizia, Annamaria Cancellieri, intervenendo al convegno. Fiducia al ministro Cancellieri: "Non ho mai mentito"
  • "Stiamo lavorando sul regime di detenzione - ha spiegato il ministro - prima il detenuto aveva solo due ore di libertà, indipendentemente dal tipo di reato. E' invece importante che escano, perché il punto forte è il lavoro". Fiducia al ministro Cancellieri: "Non ho mai mentito"
  • Il ministro della Giustizia ha poi auspicato l'istituzione di un "garante nazionale dei detenuti" e la creazione di "sportelli legali" all'interno delle carceri. Fiducia al ministro Cancellieri: "Non ho mai mentito"