Cultura, Senato approva il dl: misure per Pompei e Uffizi

Palazzo Madama vota a larga maggioranza il decreto per il rilancio dei beni culturali: provvedimenti per musei e siti archeologici, finanziamenti per le fondazioni liriche, una tax service per il cinema e un contratto di lavoro per 500 tirocinanti. FOTO
  • Il Senato ha approvato con 175 sì, 18 no e 54 astenuti il decreto Cultura per il rilancio dei beni culturali. Il provvedimento passa ora alla Camera e contiene misure per siti archeologici e musei, soldi per le fondazioni e tax credit per il cinema - Pompei, dai crolli al restauro: tutte le foto
  • A Pompei entra in campo un direttore generale che coordinerà interventi e appalti nel sito archeologico, che ogni anno attira 2 milioni di visitatori ma è stato martoriato da crolli e incuria - Pompei, al via i lavori di restauro: foto
  • La Soprintendenza speciale per i Beni archeologici di Pompei, Ercolano e Stabia sarà separata dal polo museale di Napoli e Caserta, dove nascerà la nuova Soprintendenza per i beni archeologici - Pompei: crolla una trave di legno nella Villa dei Misteri
  • Sono previsti 8 milioni di euro per il completamento dei nuovi Uffizi a Firenze, 5 milioni all'anno per le attività del museo MAXXI a Roma, 4 milioni per la realizzazione del museo nazionale dell'ebraismo a Ferrara - I musei più social: l'Italia è all'85esimo posto
  • Il decreto prevede anche la selezione di 500 laureati under 35 per un tirocinio di 12 mesi per la digitalizzazione e la catalogazione del patrimonio del Paese - Firenze, cade pezzo di affresco da galleria Uffizi
  • Per reperire le risorse è previsto anche l'aumento delle accise per tabacchi, alcool e oli lubrificanti. Il decreto passa ora alla Camera e scade l'8 ottobre - I musei più social: l'Italia è all'85esimo posto
  • Assegnati 1,3 milioni a 103 fondazioni culturali tra cui l'Accademia della Crusca, il Museo Nazionale del Risorgimento, la Fondazione Einaudi, la Fondazione Gramsci, ma anche alla Fondazione Craxi: scelta contestata dai grillini in Aula - Unioncamere: "La cultura vale il 5,4% della ricchezza"
  • Sono stati destinati 75 milioni per risanare i debiti delle Fondazioni liriche-sinfoniche. Quelle virtuose beneficeranno di una quota aggiuntiva. Nel nuovo criterio di assegnazione del Fus premierà chi assicurerà qualità artistica e festival - Lirica, Napolitano firma il decreto. Proteste nei teatri
  • Ai 90 milioni destinati al tax credit, il Senato ne aggiunge altri 20 e il fondo sale 110 milioni. In base ad un emendamento di Palazzo Madama, al fondo potranno accedere anche la fiction e l'audiovisivo - Sipari chiusi: in scena lo sciopero del cinema e del teatro
  • Sono stati stanziati 400 milioni di euro per il Forum mondiale dell'Unesco di Firenze, misura contestata dai grillini che l'hanno definita "un regalo a Renzi" - Napolitano: i tagli alla cultura non risanano il bilancio
  • Il Senato ha votato si all'emendamento per i circhi senza animali che mira a contrastare l'uso delle bestie negli spettacoli. "L'emendamento - spiegano i senatori firmatari - impegna il Governo ad azzerare entro il 2018 i contribuiti a chi li utilizza" - Imola, muore la giraffa scappata dal circo
  • "Un segnale di attenzione alle richieste che ci arrivano di dedicare maggiore attenzione alla cultura". Questo il commento del ministro per i Beni Culturali Massimo Bray. "E' un provvedimento che crede nella cultura come valore, come collante del Paese" - Napolitano: i tagli alla cultura non risanano il bilancio
  • Gli unici voti contrari in Aula sono stati quelli della Lega e, in dissenso dal gruppo, l'ex ministro dei Beni culturali, Sandro Bondi. "Stimo Bray ma non la sinistra e il Pd, che si sono accaniti contro di me in modo selvaggio e senza verità" - Bondi: "Vorrei dimettermi al più presto"