Kyenge visita il Cie di Crotone: "Un problema europeo". FOTO

Il ministro per l’Integrazione si è recata al Cara di Isola Capo Rizzuto e, dopo una protesta degli immigrati che le chiedevano di visitare anche il Cie, è stata nel centro distrutto e chiuso nei giorni scorsi: “L'Europa non può lasciare sola l'Italia”
  • Mercoledì 21 agosto il ministro per l'Integrazione Cecile Kyenge ha visitato il Cara (il centro di accoglienza per richiedenti asilo) di Isola Capo Rizzuto, a Crotone - Immigrazione, il maltempo ferma gli sbarchi
  • Durante la visita del ministro, alcuni immigrati hanno inscenato una protesta, chiedendo alla Kyenge di non fermarsi solo nel Cara ma di visitare anche il Cie (centro di accoglienza e di espulsione), devastato e chiuso nei giorni scorsi dopo una rivolta in seguito alla morte di un giovane
  • Il ministro Kyenge ha ascoltato la richiesta dei migranti e ha quindi cambiato il suo programma andando a visitare anche la struttura del Cie, vicina al Cara - La mappa dei Cie in Italia
  • Il Cie di Isola Capo Rizzuto, chiuso dopo una rivolta di migranti, "è un problema nazionale che deve fare riflettere su quelle che sono le norme e le leggi sull'immigrazione”, ha detto il ministro Kyenge - Crotone, Cie devastato e chiuso
  • "La condizione dei centri di accoglienza è un problema europeo. L'Europa non può lasciare sola l'Italia", ha aggiunto Cecile Kyenge. Nella foto un momento della protesta, con gli agenti che hanno cercato di fermare i migranti - Vita nel Cie di Torino - VIDEO
  • Dopo avere visitato il centro del crotonese, tra i piu' grandi d'Europa e con forti tensioni, il ministro ha aggiunto: "Le soluzioni vanno cercate insieme. Sono per la mediazione, l'incontro ed il dialogo, mai per lo scontro e la violenza" - Crotone, Cie devastato e chiuso