Amministrative 2013, vincitori e vinti dei ballottaggi. FOTO

Il centrosinistra conquista gli undici capoluoghi, a Roma s'mpone Marino, a Treviso la Lega perde dopo venti anni, il M5S vince in due Comuni, in tutta Italia crolla l’affluenza: il racconto per immagini del secondo turno. LO SPECIALE, I VIDEO
  • Per le Amministrative 2013 sono andati al ballottaggio 67 Comuni (68, se si conta Pergine, in Trentino, dove si è votato solo domenica 9 giugno). 11 i capoluoghi: il centrosinistra li ha conquistati tutti. Amministrative 2013, lo speciale di Sky.it
  • In tutta Italia, però, crolla l’affluenza. Ai ballottaggi ha votato il 48,5% degli aventi diritto, con un calo di 11 punti rispetto al primo turno (FONTE: sito del Viminale). Ballottaggi, vota il 48,5%: -11% rispetto al primo turno
  • Affluenza in picchiata a Roma (45,05%). Il nuovo sindaco della Capitale è Ignazio Marino. Il candidato del centrosinistra conquista il 63,9% delle preferenze. Gianni Alemanno, primo cittadino uscente, si ferma al 36,1% Alemanno: "Accetto la sconfitta"
  • Dopo venti anni Treviso non è più governata dalla Lega. Con il 55% dei voti, infatti, Giovanni Manildo ha battuto lo “sceriffo” Giancarlo Gentilini. “Adesso Gentilini scompare dalla scena amministrativa e politica”, ha detto l’ex sindaco 84enne. Ballottaggi, Lega sconfitta ovunque. K.O. anche a Treviso
  • Torna al centrosinistra anche Brescia. Emilio Del Bono ha vinto con un distacco di 13 punti percentuali sullo sfidante di centrodestra, e sindaco uscente, Adriano Paroli. L'intervista al neosindaco. Il video
  • Il centrodestra perde un altro Comune in cui governava da 20 anni: Imperia, feudo dell’ex ministro Claudio Scajola. Il nuovo sindaco, con il 76% dei voti, è Carlo Capacci, sostenuto da Pd e tre liste civiche (tra cui una che raccoglie dissidenti del Pdl). Il risultato a Imperia
  • Siena, storicamente feudo del Pd, rimane a sinistra ma paga le ripercussioni delle vicende Mps. Bruno Valentini ha rimediato il 52% dei voti contro il 48% di Eugenio Neri: in città è la vittoria più risicata di sempre. L'intervista al neosindaco. Il video
  • Ancona ha il suo primo sindaco donna. È la candidata del centrosinistra Valeria Mancinelli, che conquista il 62,6%. In città, però, ha votato meno della metà degli elettori: il 41,8% degli aventi diritto. L'intervista al neosindaco. Il video
  • A Barletta è stato eletto sindaco Pasquale Cascella, giornalista ed ex portavoce del presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano. Sostenuto dal centrosinistra, ha battuto con il 62,89% l'avversario del centrodestra, Giovanni Alfarano. Il risultato a Barletta
  • Il nuovo sindaco di Avellino è Paolo Foti. Il candidato del Pd è stato eletto con il 60,6% dei voti. Costantino Preziosi, candidato dell'Udc, si è fermato al 39,4%. Il risultato ad Avellino
  • Il centrosinistra si riconferma a Lodi. Simone Uggetti, assessore all'Urbanistica e alle attività produttive nella giunta precedente, è il nuovo sindaco con il 53,6% dei voti. Ha battuto il candidato del centrodestra, la leghista Giuliana Cominetti. Il risultato a Lodi
  • Il centrosinistra conquista anche Iglesias, ex roccaforte dell’Udc (che si conferma primo partito in città). Il nuovo sindaco è Emilio Gariazzo: ha superato con il 51,6% Gian Marco Eltrudis, sostenuto da Pdl e Udc (dal sito del Viminale). Il risultato a Iglesias
  • Altro feudo del centrodestra che, dopo 18 anni, passa al centrosinistra è Viterbo. Il neosindaco è Leonardo Michelini, ex presidente della Coldiretti. Ha sconfitto il primo cittadino uscente Giulio Marini (nella foto d’archivio con Renata Polverini). Il risultato a Viterbo
  • Soddisfatto dei risultati Guglielmo Epifani, segretario del Pd. “È una giornata davvero importante, c'é ritrovato orgoglio tra gli elettori”, ha detto. La conferenza di Epifani. Il video
  • Tra i 67 Comuni al ballottaggio, il Movimento 5 Stelle ne conquista 2: Pomezia (nella foto grande il neosindaco Fabio Fucci durante la campagna elettorale) e Assemini (nella foto piccola il primo cittadino Mario Puddu, unico sindaco grillino in Sardegna). Amministrative 2013, i risultati in ogni Comune
  • Il 9 e 10 giugno si è andati alle urne, per il primo turno delle Amministrative, anche in Sicilia. Tra i 142 Comuni al voto, 4 capoluoghi: Catania, Messina, Siracusa, Ragusa. L’affluenza si è fermata al 66,07%. Comunali in Sicilia, l'infografica