Napolitano, i due discorsi di insediamento a confronto

Le parole chiave del primo (2006) e del secondo mandato (2013) del presidente della Repubblica. Ecco i termini che ricorrono con maggiore frequenza, analizzati grazie al sistema delle Word Cloud
  • La word cloud del discorso di insediamento del secondo settennato di Giorgio Napolitano, nel 2013. In tutto 3.136 parole e 20.153 caratteri. - Credits: Wordle L'album sul Napolitano bis
  • Le 20 parole più ricorrenti nel messaggio di Napolitano del 2013. Evidente la preminenza di riferimenti alle istituzioni. Ma spicca anche “forze”, intese come partiti ma anche come le energie dell'anziano Presidente. - Credits: Wordle L'album sul Napolitano bis
  • Nelle prime 10 parole non manca il termine “partiti”, soggetti a cui nel suo discorso del 2013 Napolitano non ha risparmiato critiche e verso i quali ha manifestato irritazione. - Credits: Wordle L'album sul Napolitano bis
  • Attraverso un'applicazione online (Wordle) è possibile evidenziare i termini che ricorrono con maggiore frequenza e creare così "nuvole" con le parole più citate in un testo ("word cloud", appunto) - L'album sul Napolitano bis
  • La world cloud del discorso di Napolitano pronunciato il 15 maggio 2006. In totale poco più di 3.800 parole per 25 mila caratteri L'album sul Napolitano bis
  • Ecco le 20 parole più citate nel discorso di insediamento del 2006. I termini vengono visualizzati tanto più grandi quanto più sono frequenti - L'album sul Napolitano bis
  • Le 10 parole più frequenti nel discorso di Napolitano davanti alle Camere del 2006 - L'album sul Napolitano bis
  • “Italia”, “Paese”, “Nazionale”: ecco la top 3 di Napolitano versione 2006. Quella del 2013 si concentra di più sulla politica e la sua crisi - L'album sul Napolitano bis