Roberto Maroni, da eterno numero due a governatore. Le foto

Il segretario della Lega per anni è rimasto un passo indietro rispetto al capo indiscusso del partito, Bossi. E dopo gli scandali che gli hanno consegnato le chiavi del Carroccio, ora si prende pure la Regione Lombardia. Guarda la fotostoria
  • Febbraio 2013. Roberto Maroni con Umberto Bossi durante la conferenza stampa in cui il segretario della Lega, dopo i risultati delle Regionali in Lombardia, annuncia: “Missione compiuta”. Maroni canta vittoria in conferenza stampa
  • Un’immagine dei due politici nel 1996. Maroni, pur ricoprendo sempre posizioni di prestigio all’interno della Lega, per lungo tempo è rimasto un passo indietro rispetto a Bossi, leader indiscusso. I risultati delle Regionali in Lombardia
  • Dopo gli scandali che hanno coinvolto alcuni esponenti del partito, tra i quali Renzo Bossi, Roberto Maroni si è preso le chiavi del Carroccio e ora anche la Regione Lombardia. Tutte le notizie sull'inchiesta Belsito
  • Maroni in prima fila a Milano durante una manifestazione della Lega Nord nel 1996. L'album fotografico della Lega Nord
  • Maroni, qui in una foto del 1997, è stato uno dei fondatori della Lega. Bossi, ricordando gli albori del Carroccio, ha spesso raccontato di quando, su una vecchia auto, andavano in giro per la provincia di Varese ad attaccare manifesti. La mappa del voto in Lombardia
  • Roberto Maroni vota a Varese per le cosiddette “elezioni padane” nel 1997. Elezioni politiche, debacle della Lega al Nord
  • Maroni (nella foto è insieme a Tremonti, nel ‘98) ha fondato la Lega con Bossi e Giuseppe Leoni nel 1984. Nel 1985 è stato eletto consigliere comunale a Varese e poi, nel 1992, parlamentare. Le mappe elettorali
  • Il grande salto, però, arriva nel 1994 con il primo governo Berlusconi. Maroni è vicepresidente del Consiglio e ministro dell’Interno (Maroni e Berlusconi a Montecitorio nel corso del dibattito sulla legge elettorale nel 2005). Le elezioni foto per foto
  • Maroni saluta la famiglia Bossi, seduta nella tribuna del pubblico del Senato, durante la votazione sulla devolution nel 2005. Tra i due amici c’era stato un periodo nero dopo la caduta del governo Berlusconi I: Maroni era contrario a togliere la fiducia. Tutte le notizie su Roberto Maroni
  • Aprile 2000. Gianfranco Fini, Roberto Maroni e Silvio Berlusconi sul balcone del comune di Teano. Qui i leader del Polo si erano riuniti per riaffermare la loro volontà antisecessionista. L'album fotografico della Lega Nord
  • Pier Ferdinando Casini, Gianfranco Fini, Silvio Berlusconi e Roberto Maroni sul palco in piazza del Plebiscito a Napoli, durante la chiusura della campagna elettorale con i leader della coalizione di centrodestra nel 2006. Elezioni politiche 2013, debacle della Lega al Nord
  • Maroni ha cinquantotto anni, sposato, padre di tre figli, avvocato con la passione per la musica pop. Regionali Lombardia, Roberto Maroni: "Missione compiuta"
  • L’allora ministro dell'Interno, Roberto Maroni, alla Festa della libertà a Milano nel 2008. I risultati delle Regionali in Lombardia
  • Maroni (nella foto durante la visita al museo ebraico alla Sinagoga di Roma nel 2008) dal 2001 al 2006, nel secondo e nel terzo governo Berlusconi, ha ricoperto la carica di ministro del Welfare. Le elezioni politiche foto per foto
  • Nell'ultimo governo Berlusconi, caduto nel novembre del 2011, è stato ministro dell'Interno (nella foto i funerali delle vittime del terremoto a L'Aquila il 10 aprile 2009). Tutte le notizie sul terremoto in Abruzzo
  • 14 giugno 2009. I ministri Maroni e Zaia sul palco di Pontida per la manifestazione della Lega Nord. Tutte le notizie sul Carroccio
  • Tra i provvedimenti introdotti dal ministro Maroni c’è il “decreto Biondi”, che aboliva la custodia cautelare per alcuni reati come la concussione e la corruzione e consentiva agli indagati di tangentopoli di tornare liberi. Lo speciale elezioni di Sky.it
  • Dopo le polemiche, Maroni si giustificò dicendo di essere stato imbrogliato e di non aver compreso fino in fondo la portata del decreto. Le mappe elettorali
  • 11 aprile 2012. A Bergamo, dopo gli scandali interni alla Lega, Maroni organizza “la sera delle scope” per simboleggiare la voglia di pulizia dentro il partito. Tre mesi dopo viene nominato segretario del Carroccio. Lega, Maroni si prende il partito. E’ l’unico candidato
  • Maroni e La Russa piloti nel 2008. Da ministro del Welfare Maroni ha introdotto lo “scalone” (innalzamento dell'età pensionabile da 57 a 60 anni) e il “superbonus” (possibilità per chi aveva usufruito del “bonus” di continuare a lavorare). Regionali Lombardia, Roberto Maroni: "Missione compiuta"
  • Il gruppo “Distretto 51 & the Capric horns” con all’organo Bobo Maroni. Due i decreti sicurezza a sua firma nell’ultimo governo Berlusconi. Tra l’altro, introducevano il reato di stalking e le cosiddette ronde padane. Tutte le foto sulla Lega Nord
  • Roberto Calderoli, Umberto Bossi, Rosi Mauro, Luca Zaia e Roberto Maroni prima che il caso Belsito investisse la Lega. Tutte le notizie sul caso Belsito