Pd in assemblea a Roma, Renzi resta in Puglia: le foto

I vertici del Partito Democratico hanno approvato la deroga allo statuto per consentire anche al sindaco di Firenze di partecipare alle primarie. Lo sfidante di Bersani ha però deciso di non recarsi nella capitale, ma di proseguire il suo tour elettorale
  • Sabato 6 ottobre 2012 i vertici del Partito Democratico si sono riuniti in assemblea a Roma per cambiare alcune norme dello Statuto - Pd e dintorni: l'album fotografico
  • Mentre a Roma il Pd modificava le norme che consentiranno a Matteo Renzi di sfidare Bersani alle primarie, il sindaco di Firenze ha deciso di proseguire il suo tour elettorale in Puglia, con tappe a Lecce e a Brindisi - La cronaca dell'assemblea Pd
  • L'assemblea nazionale del Pd ha affidato all'unanimità al segretario Pier Luigi Bersani il mandato a definire con gli alleati il manifesto politico della coalizione e le regole per le primarie in vista delle elezioni politiche - Pd e dintorni: l'album fotografico
  • L'assemblea ha approvato la deroga allo statuto per consentire non solo al segretario ma ad altri iscritti, tra cui Matteo Renzi, di candidarsi a premier - La cronaca dell'assemblea Pd
  • Cartelloni davanti all'hotel Ergife a Roma dove si è svolta l'assemblea del Pd - Pd e dintorni: l'album fotografico
  • Il leader del Partito democratico Pier Luigi Bersani, nel suo intervento, ha respinto le accuse di Renzi di avere deciso regole per le primarie per penalizzarlo - La cronaca dell'assemblea Pd
  • . "L'unica cosa che cambia è la deroga che consente la corsa di altri candidati del Pd oltre al segretario alle primarie di coalizione" e che dunque apre la corsa di Renzi - Pd e dintorni: l'album fotografico
  • Dario Franceschini durante una pausa dell'assemblea a Roma - La cronaca dell'assemblea Pd
  • "Mi fido di Bersani", ha risposto dalla Puglia il sindaco di Firenze: "Lo diciamo in faccia quello che vogliamo fare. Non siamo andati da Bersani a proporre accordi" - Pd e dintorni: l'album fotografico
  • “Ci piace l'idea delle primarie come occasione in cui chi ha le idee le presenta, chi vince vince, chi perde dà una mano a chi ha vinto senza scappare, senza formare un altro partito", ha detto Renzi - La cronaca dell'assemblea Pd