Pd, ecco il sondaggio sul web

30 quesiti e pochi click per rispondere, connessi al sito del partito tramite un link inviato via email. Tra innovazione e limiti arriva la prima indagine politica online - LEGGI TUTTE LE DOMANDE
  • Si comincia con qualche domanda su Bersani come segretario del partito - Leggi tutte le notizie su Bersani
  • All'intervistato si chiede un giudizio sul suo operato
  • Ma anche un commento sugli interventi di Bersani
  • L'operazione è stata gestita dal Dipartimento Comunicazione del Pd
  • Un sondaggio innovativo, ma che non tutti apprezzano
  • Il link per accedere alle domande è stato inviato a 140mila indirizzi email di iscritti e simpatizzanti. Chi non ha l'email o non può connettersi ad internet è tagliato fuori
  • Nessuno per ora, dicono al Pd, si è lamentato
  • Il questionario non è nemmeno protetto da password: chiunque può entrarvi e compilarlo innumerevoli volte
  • La domanda su Renzi ha scatenato la polemica: secondo il consigliere Civati, la questione andrebbe dibattuta nelle sedi opportune. Insomma, non sul web - Leggi le critiche di Civati al sondaggio
  • Dal Pd replicano che usare il web equivale a semplificare e velocizzare la raccolta dei dati. Le discussioni ed i referendum però non saranno messi da parte
  • Dopo le domande su Bersani, cominciano quelle sul Pd - Leggi tutte le notizie sul Pd
  • Agli utenti si chiedono commenti e giudizi sul partito e sul suo operato