Intercettazioni, la "protesta" dei pastori del presepe

E' noto che nei gruppi raffiguarativi natalizi, prodotti dagli artigiani napoletani di San Gregorio Armeno, trovano posto da sempre personaggi contemporanei più o meno noti. Alla vigilia dello sciopero contro la "legge bavaglio" nella bottega di Genny Di Virgilio sono comparse decine di statuine in terracotta o legno, imbavagliate e recanti un giornale tra le mani. GUARDA LA FOTOGALLERY
  • Napoli è nota per il Vesuvio, le sfogliatelle, la camorra e la capacità inventiva dei suoi abitanti. Una delle creazioni più celebri dell'estro partenopeo resta il presepe - Guarda lo speciale
  • Il presepe napoletano si caratterizza da sempre per la compresenza di figure tradizionali e di personaggi contemporanei
  • Alla vigilia dello sciopero dei giornalisti contro il ddl intercettazioni il maestro Genny Di Virgilio ha approntato, nel suo laboratorio di San Gregorio Armeno, una scena quanto mai singolare - Guarda lo speciale
  • Una decina dei cosiddetti "pastori" in terracotta e legno, normalmente utilizzati come popolani nell'allestimento dei presepi, sono stati imbavagliati e hanno tra le mani un giornale
  • I pastori "imbavagliati" del maestro presepista Genny Di Virgilio - Guarda lo speciale
  • Uno dei pastori "imbavagliati" del maestro presepista Genny Di Virgilio