“Fratelli d’Italia” di Mameli diventa ufficialmente l’inno nazionale

Il testo dell'inno in un manoscritto d'epoca. A destra, Buffon, De Rossi e le più alte cariche dello Stato mentre cantano "Fratelli d'Italia"
1' di lettura

La commissione Affari costituzionali del Senato approva l’istituzionalizzazione della celebre composizione con il titolo “Il canto degli italiani”. Dal 1946 era stato scelto provvisoriamente come inno repubblicano ma nessuna legge l’aveva ancora reso definitivo

L'inno di Mameli, conosciuto universalmente come "Fratelli d'Italia", diventerà l'inno ufficiale della repubblica con il titolo "Il canto degli italiani”. La commissione Affari costituzionali del Senato ha approvato, in sede deliberante, il provvedimento che lo istituzionalizza. L'Inno di Mameli fu scelto nel 1946 come inno nazionale provvisorio, ma da allora in poi nessuna legge lo aveva mai reso definitivo.

La storia dell'inno

Scritto nell’autunno del 1847 dall’allora ventenne studente e patriota Goffredo Mameli, è stato musicato poco dopo a Torino da un altro genovese, Michele Novaro. Il 12 ottobre 1946 è diventato provvisoriamente l’inno nazionale. 

Leggi tutto
Prossimo articolo

le ultime notizie di skytg24