Scuola, dal Cdm via libera all’assunzione di 52mila docenti

2' di lettura

I decreti, 3 in tutto, che autorizzano il Miur a procedere, sono stati approvati nel corso della riunione a palazzo Chigi. Ok definitivo anche per 6.200 unità di personale Ata e 259 presidi

"51.773 docenti, 6.260 Ata, 259 dirigenti scolastici, 56 educatori. Via libera definitivo in Cdm a assunzioni nella scuola per il 2017/2018". Scrive così in un tweet la ministra dell’istruzione Valeria Fedeli, annunciando il via libera arrivato dal Consiglio dei ministri.

Oltre 58mila posti

Come spiega la ministra della P.A., Marianna Madia, sono in tutto 58.348 le assunzioni sbloccate tra professori, presidi e personale Ata. I decreti, 3 in tutto, che autorizzano il Miur a procedere, sono stati approvati nel corso della riunione a palazzo Chigi.

Tutti i numeri

Nel dettaglio i tre decreti (Dpr), su proposta dei ministeri della P.A e del Mef, danno il via libera al ministero dell'Istruzione ad assumere per l'anno scolastico in partenza 51.773 unità di personale docente su posti vacanti e disponibili, di cui 38.380 su posti comuni e 13.393 su posti di sostegno, a cui si aggiungono 56 unità di personale educativo. C'è anche l'ok per far entrare, sempre a tempo indeterminato, su posti effettivamente vacanti e disponibili, 6.260 unità di personale Ata. E ancora, è stato dato semaforo verde a 259 nuovi dirigenti scolastici.

Assunzioni selettive

Le assunzioni degli insegnanti, circa 52mila per l'anno scolastico 2017-2018, erano state dichiarate nelle settimane scorse dalla ministra Fedeli (il termine che era stato indicato era il 14 agosto). Ora manca solo la pubblicazione dei tre decreti in Gazzetta ufficiale, "previa" registrazione da parte della Corte dei Conti. Madia, nel tweet al termine del Cdm, ha spiegato che come la Pubblica Amministrazione sia orientata ad assunzioni selettive, in grado cioè di rispondere alle esigenze del turnover e del funzionamento dei servizi. 

Leggi tutto
Prossimo articolo