Pd, caos tesseramento a Napoli. Fiano commissario

1' di lettura

Un video di Repubblica mostra la presunta compravendita, con una donna che spiega: "I 10 euro ve li danno loro dentro". Il segretario del circolo: "Avevo già denunciato in passato". Orfini manda il responsabile nazionale per le verifiche

“Dovete portare tessera e codice fiscale, i 10 euro ve li danno loro”. È un video pubblicato dal quotidiano la Repubblica a far scoppiare il caso di presunte irregolarità durante l’ultimo giorno di tesseramento del Partito Democratico nel quartiere Miano di Napoli. Il segretario provinciale Venanzio Carpentieri ha ordinato di non convalidare le richieste di adesione presentate al circolo, che sarà commissariato, e Matteo Orfini ha annunciato di aver “deciso di inviare Emanuele Fiano per un esame in merito a quanto denunciato”. 

Le irregolarità - Le immagini sono girate nell'ultimo giorno utile per il tesseramento al partito nel quartiere Miano, zona nord di Napoli: "Dovete portare tessera e codice fiscale, i 10 euro ve li danno loro", spiega una donna all'esterno della sede di un'associazione a chi chiede come ci si possa tesserare. 

Alessandro: “Avevo già denunciato” - Si difende Roberto Alessandro, segretario del circolo Pd di Miano: "Certe pratiche non appartengono al mio modo di essere e di fare politica. Avevo più volte denunciato in passato al partito provinciale di Napoli che nell'area nord di Miano c'è un modo di fare politica che non rispetta le regole. Ieri non ero presente alla giornata finale del tesseramento per impegni di lavoro". 

Emanuele Fiano inviato a Napoli - "Abbiamo deciso di inviare Emanuele Fiano a Napoli per un esame attento in merito a quanto denunciato oggi dai media circa irregolarità nel tesseramento riscontrate in un circolo del Pd - annunciano Matteo Orfini e Lorenzo Guerini - Riteniamo che sia fondamentale assicurare che venga fatta la massima chiarezza nel rispetto dovuto nei confronti dei nostri militanti. Se verranno riscontrate eventuali anomalie prenderemo, con fermezza, le dovute misure come previsto dal nostro statuto. Fiano sarà già nelle prossime ore presso la sede della federazione provinciale del Pd di Napoli, in cui incontrerà il segretario provinciale Venanzio Carpentieri avviando l'attività di verifica prevista". Eventuali provvedimenti, che potrebbero anche portare all'annullamento del tesseramento nelle circoscrizioni dove siano accertate irregolarità, saranno di competenza della commissione nazionale per il Congresso. 

Orfini: “Casi isolati” - Matteo Orfini, reggente del Pd nella fase congressuale, aveva annunciato da subito interventi per contrastare le irregolarità. "Ieri si è chiuso il tesseramento del Pd. Purtroppo ci vengono segnalati anche casi - per fortuna isolati - di gestione poco trasparente. Il nostro congresso deve essere una grande festa democratica e non possiamo consentire che venga rovinato da comportamenti discutibili - ha scritto su Facebook - Ovunque verranno segnalate anomalie provvederò a inviare commissari per il tesseramento e chiederò alla commissione di accompagnare il percorso congressuale per scongiurare ogni rischio". 

Stop alle richieste - Il segretario provinciale del Pd di Napoli, Venanzio Carpentieri ha dato mandato all'ufficio adesioni del partito di non convalidare le richieste di adesione presentate al circolo di Miano. Inviata anche la richiesta alla segreteria del Pd di commissariare il circolo di Miano: "In queste ore - dice Carpentieri - stiamo esaminando con massimo rigore tutte le richieste di adesione al partito, per verificare le situazioni anomale. Faremo tutto in tempi brevi". 

Il commissariamento del circolo - "Ben venga la decisione del partito di inviare un dirigente nazionale per verificare la regolarità del tesseramento a Napoli. Per quanto concerne le nostre competenze, provvediamo immediatamente al commissariamento del circolo di Miano, indicando una figura di spiccata autorevolezza morale ed etica come l'ex senatrice ed europarlamentare Graziella Pagano”. Così il segretario regionale del Pd Campania, Assunta Tartaglione.

Leggi tutto