Grillo: "A Roma fatti errori ma andiamo avanti, M5S è compatto"

1' di lettura

Il leader del Movimento difende l’operato del Campidoglio: “Siamo un'amministrazione diversa e abbiamo contro Governo e Regione”. Sullo stadio ha dichiarato: “Deciderà Raggi, non faremo una scelta tra palazzinari” 

Nel governo della Capitale "facciamo degli errori, assolutamente sì, ma andiamo avanti: noi siamo un'amministrazione diversa”. Beppe Grillo, a Roma per incontrare Virginia Raggi, ha parlato coi giornalisti uscendo dal suo hotel. “Noi siamo un'amministrazione diversa e abbiamo contro governo e la regione" per questo, ha continuato, "stiamo cercando di dire ai romani: siamo con voi, ma non potete restare a guardarci, dovete diventare sindaco dei vostri dieci metri quadrati".

 

M5S compatto - "Il Movimento 5 stelle è compatto”, ha detto il leader e garante del M5s che ha poi annunciato l'intenzione di incontrare i parlamentari: "Vado a fare una visita ma non c'è da ricompattare nulla. I partiti come il Pd sono morti: lo dicevo già quattro anni fa. Non c'è più nulla, non c'è nessuno che abbia un'idea del futuro”. Il leader M5s ha quindi ricordato che ieri Davide Casaleggio era al Senato a parlare di programmi : "Verranno elaborate delle domande e saranno condivise in rete" ha ribadito Grillo. 

 

La questione stadio - Sullo stadio di Roma Grillo ha detto che decide la sindaca: "Non sono venuto qui a dare direttive su uno stadio. Io non sono mai stato in uno stadio in vita mia". Sul progetto, ha continuato il leader M5S, "non faremo una scelta tra un palazzinaro e un altro: sarà un altro tipo di scelta”. In ogni caso, ha aggiunto, si tratterà "di scelte in sintonia con il Movimento". Quanto alle ipotesi di votazione online del progetto, il garante del Movimento ha spiegato che è ancora in corso di valutazione: "Vedremo", ha detto aggiungendo di ritenere normale che sul progetto possano esserci delle contestazioni. 

 

Leggi tutto