Scissione Pd, Madia a Sky TG24: sbagliato anche solo parlarne

1' di lettura

"Si rischia di allontanare i cittadini dalla politica" così il ministro per la pubblica amministrazione, ospite de L'intervista di Maria Latella. "Bisogna presentarsi uniti davanti alle sfide della modernità". L'INTERVISTA INTEGRALE

"Quello che sta accadendo nel Pd rischia di allontanare i cittadini dalla politica: è sbagliato anche solo dibattere di scissione, tanto più alla vigilia di un congresso in cui dovremo definire le risposte da dare ai problemi della società". Così il ministro della P.A. Marianna Madia ha risposto a Maria Latella nel corso de L'Intervista su Sky TG24.

 

"Meglio uniti che spezzettati" - "Di fronte a un'Unione europea che fatica a trovare se stessa, di fronte a un Trump che diventa presidente degli Stati Uniti, di fronte ai populismi che trovano consenso... ecco, in questo congresso in cui dovremo affrontare e trovare risposte a questi problemi, siamo più forti uniti o spezzettati, come ha giustamente detto Walter Veltroni? Non c'è dubbio che è meglio essere uniti per dare risposte ai cittadini, altrimenti prevarranno gli egoismi".

 

Il cantiere della riforma - Il ministro ha parlato anche della complessa riforma della pubblica amministrazione. "E' una grande riforma con tanti decreti legislativi che cambieranno la vita delle persone, gli amministratori dovranno attuare le norme sulla semplificazione e i cittadini e gli imprenditori ne beneficieranno. L'obiettivo della riforma - puntualizza il ministro - è cambiare la vita dei cittadini, ma bisognerà avere grande cura affinché ciò avvenga". Gli ultimi decreti attuativi "arriveranno giovedi'" in Consiglio dei ministri, ha annunciato Madia, sottolinendo che "non c'e' alcun decreto della riforma che non sia pienamente efficace dopo la sentenza della Consulta".

 


 

Leggi tutto