Grillo: “Chi è contro Raggi è contro il M5S”. Il sindaco: vado avanti

1' di lettura

Il sito del leader del Movimento rilancia i versi di un “sonetto” scritto da un sostenitore del primo cittadino di Roma. Che intanto si difende e va avanti: “Ho la fiducia del M5S”. Ma la base sembra in subbuglio. Grillo: "Ammessi errori, hai la mia stima"

Virginia Raggi va avanti. “Ho la fiducia del Movimento, ho anche sentito Grillo”, dice la sindaca M5S di Roma. E infatti il leader del Movimento la “blinda” anche attraverso una poesia in romanesco rilanciata dal suo blog. Da sabato mattina infatti campeggiano sul sito del leader del Movimento i versi di un “sonetto” scritti da un elettore romano e postati sulla sua pagina Facebook. "Er sinnaco de Roma nun se tocca", dice una frase eloquente.

Versi poi ripresi su Facebook anche dalla stessa Raggi, che assicura: "Tengo la barra dritta e vado avanti per Roma". Dal leader del M5S anche un post sul blog in cui conferma il sostegno alla sindaca: "Chi sta con lei, sta con il MoVimento. E viceversa".





Dimissioni? In questi mesi ci ho pensato - Niente dimissioni, afferma dunque Raggi, anche se - ammette - “non posso dire di non averci pensato, in questi mesi”. Dopo l'interrogatorio fiume sul caso Marra e la fuga di notizie sulle polizze vita di Salvatore Romeo a suo beneficio, restano interrogativi sul rapporto tra la sindaca e l'ex capo della segreteria, che sulla polizza in favore di Raggi indicò come causale “motivi affettivi”.

Base M5S in subbuglio. E Grillo scrive una lettera alla sindaca - “Basta gossip, sono sindaca di una capitale che deve rinascere”, dice ancora Raggi. “Non ho ricevuto un solo euro”. E Romeo fa sapere che non c'è stata e non c'è alcuna relazione. Mentre la procura spiega che essere intestataria di polizze non costituisce reato. Ma la base del Movimento 5 Stelle sembra invece scontenta delle mosse del sindaco della Capitale. Intanto Grillo scrive una lettera al sindaca: "Cara Virginia, non deve essere facile ammettere i propri errori come tu hai avuto il coraggio di fare pubblicamente. Anche per questo hai la mia stima".

 



Lombardi smentisce di essere la "talpa" - E il veleno di questi giorni tocca anche Roberta Lombardi. Che a sua volta si difende. "Smentisco pubblicamente e categoricamente quanto riportato oggi in alcune fantasiose ricostruzioni giornalistiche secondo cui sarei stata io "a parlare per prima dell’esistenza delle polizze" fatte da Salvatore Romeo, di cui una indicava come beneficiaria la sindaca di Roma Raggi". 
 

Data ultima modifica 04 febbraio 2017 ore 17:43

Leggi tutto