Pd, Renzi riparte dal blog: "Il futuro, prima o poi, torna"

1' di lettura

L'ex premier si dice fiero dei mille giorni del suo governo: "La sconfitta al referendum ci ha fatto male ma appartiene al passato". E in un sms, secondo l'Agi, avrebbe ringraziato i vecchi membri della segreteria del partito, annunciando di fatto la nuova squadra

"Il futuro, prima o poi, torna": con queste parole Matteo Renzi ha deciso di inaugurare  blog.matteorenzi.it sulla piattaforma Medium. Un blog, scrive il segretario Pd, "non pensato per i reduci" ma per "camminare verso il futuro". E, dopo un sms dell’ex premier ai vecchi membri della segreteria del Pd, sembra imminente anche la nuova squadra del Nazareno.

 

“È andata male, ma è il passato” - "La sconfitta al referendum - scrive Renzi nel primo post del suo blog - ci ha fatto male. Con le riforme, volevamo un Paese più semplice e più forte: è andata male. Volevo tagliare centinaia di poltrone e alla fine l'unica che è saltata è stata la mia. Ma anche quella sconfitta appartiene al passato". Il segretario del Pd si dice fiero dei mille giorni del suo governo e ricorda il successo dell’Expo e i risultati come il recupero di 600mila posti di lavoro: “Siamo pronti a ogni verifica sul passato”. L’ex premier dice di voler scrivere un blog che sarà di tutti, “anche di chi ha votato No ma ha voglia di dare un contributo, di discutere, di confrontarsi. Perché nel tempo dell'insulto e dello scontro, è bello dialogare. Noi siamo quelli che fanno politica per qualcosa, non contro qualcuno”.

 

L’sms: “Riorganizzeremo il partito” - Un messaggio di poche righe: "Grazie per quanto avete fatto per il Pd". Così Matteo Renzi, secondo l'Agi, ha salutato con un sms i membri della vecchia segreteria del Nazareno annunciando di fatto la nuova squadra. "Riorganizzeremo il partito", ha detto il segretario del Nazareno, "continueremo a combattere insieme". Sembra quindi imminente l'annuncio "anche se - spiega uno dei big del Nazareno - dal messaggio non si capisce se cambia tutta la squadra o soltanto alcuni membri”.

Leggi tutto