Governo Gentiloni, nominati i 41 sottosegretari

Palazzo Chigi (Getty Images)
1' di lettura

Nessuna new entry, solo qualche spostamento. Rispetto alla precedente squadra, scelta dall'esecutivo di Matteo Renzi, restano fuori Tommaso Nannicini e gli uomini del gruppo Ala di Dennis Verdini

Il Consiglio dei Ministri ha nominato il 29 dicembre la nuova squadra dei 41 sottosegretari di Stato della Repubblica italiana. L'esecutivo guidato da Paolo Gentiloni ha deciso di non apportare sostanziali cambiamenti alle scelte del governo uscente.

Nessuna new entry, quindi, solo qualche spostamento fatta salva l'assenza di Enrico Zanetti, segretario di Scelta civica ma nel gruppo parlamentare di Ala, che ha rinunciato a ricoprire l'incarico di viceministro dell'Economia in aperta polemica col nuovo esecutivo. "Quello di Gentiloni - ha detto - doveva essere un governo con una maggioranza più larga. E' finito per essere un Renzi bis senza Renzi".

 

Fuori Nannicini e Ala – Unica novità di rilievo è l'assenza di Tommaso Nannicini, ex sottosegretario alla presidenza del Consiglio e uomo di punta nelle strategie politiche di Matteo Renzi. Fuori dal gruppo anche i rappresentanti del gruppo di Denis Verdini, Alleanza Liberalpopolare-Autonomie (Ala), che negli ultimi giorni aveva cercato di avviare nuove trattative con la maggioranza di governo. 

 

Eccoli i nomi dei 41 nuovi sottosegretari di Stato.

 

Presidenza del Consiglio: Maria Teresa Amici, Gianclaudio Bressa, Sandro Gozi, Luciano Pizzetti, Angelo Rughetti.
Affari esteri e cooperazione internazionale: Vincenzo Amendola, Benedetto Della Vedova, Mario Giro.
Interno: Gianpiero Bocci, Filippo Bubbico, Domenico Manzione.
Giustizia: Federica Chiavaroli, Cosimo Maria Ferri, Gennaro Migliore.
Difesa: Gioacchino Alfano, Domenico Rossi.
Economia e finanze: Pier Paolo Baretta, Luigi Casero, Paola De Micheli, Enrico Morando.
Sviluppo economico: Teresa Bellanova, Antonio Gentile, Antonello Giacomelli, Ivan Scalfarotto.
Politiche agricole, alimentari e forestali: Giuseppe Castiglione, Andrea Olivero.
Ambiente e tutela del territorio e del mare: Barbara Degani, Silvia Velo.
Infrastrutture e trasporti: Umberto Del Basso De Caro, Riccardo Nencini, Simona Vicari.
Lavoro e politiche sociali: Franca Biondelli, Luigi Bobba, Massimo Cassano.
Istruzione, università e ricerca: Vito De Filippo, Angela D’Onghia, Gabriele Toccafondi.
Beni e attività culturali e turismo: Dorina Bianchi, Ilaria Borletti Buitoni, Antimo Cesaro.
Salute: Davide Faraone.

 

Leggi tutto