Roma, polemica in Aula sul caso Muraro: rissa sfiorata tra M5S e Pd

1' di lettura

Clima teso in Campidoglio dopo che la giunta di Virginia Raggi ha perso un altro pezzo, con le dimissioni date ieri dell'assessore all'Ambiente

Si è aperta con una lite, una rissa sfiorata, la riunione dell'Aula Giulio Cesare a Roma, che si riuniva per il bilancio. In apertura della seduta il Pd, nei richiami al regolamento, ha chiesto chiarimenti sulle dimissioni dell'assessore all'Ambiente Paola Muraro e sulle ripercussioni su Ama, ma il presidente Marcello De Vito li ha ritenuti inammissibili.

 

 

Bagarre in Aula - Quindi, dai banchi del Pd sono stati esposti cartelli di protesta con su scritto "di notte fa i video, di giorno dorme. Raggi in Aula". Poco dopo il consigliere dem Orlando Corsetti si sarebbe avvicinato alla presidenza per poi avventarsi sotto i banchi del M5S protestando animatamente contro un collega pentastellato che aveva chiesto di allontanarlo dall’Aula. .

 

 

Rissa sfiorata - Una lite che ha acceso gli animi di alcuni membri dell'assemblea che per poco non è sfociata in rissa e che ha registrato un nuovo 'round' quando il consigliere M5S Pietro Calabrese si sarebbe avvicinato alla presidenza protestando a sua volta per delle frasi "minacciose" che gli sarebbero state rivolte.

Leggi tutto