Referendum, Renzi: partita apertissima. E annuncia un kit anti bufale

1' di lettura

Il presidente del Consiglio, a Torino per una manifestazione a sostegno del Sì al referendum, annuncia la lotta contro le false notizie in rete e agita lo spettro di un governo tecnico: "Il rischio c'è"

Tantissimi indecisi, partita ancora aperta. E’ questa la visione di Matteo Renzi a sette giorni dal referendum che dovrà confermare o bocciare la riforma costituzionale: “Questa settimana ormai non la decido più io, la partita è nelle vostre mani – ha detto il premier durante una manifestazione a sostegno del Sì - E' una partita apertissima. E' eccezionale quanto sia aperta, mai visti tanti indecisi”. Renzi poi ha parlato del rischio di un governo tecnico che vincesse il no: “non lo posso scongiurare io, lo dovete scongiurare voi con il Sì. Il rischio c'è, è evidente".

 

Un kit per combattere le bufale - Dopo aver annunciato la visita alla stazione dei carabinieri di Bologna colpita da un attentato, Renzi ha lanciato l’idea kit anti bufale che dovrà smontare le false informazioni sulla riforma costituzionale. “Lo faremo per l’ultima settimana, lo diffonderemo sui social” ha spiegato il premier.

 

Le bufale da smentire – Renzi ha poi spiegato quali sarebbero le bufale, circolate negli ultimi mesi, che devono essere smentite: “I senatori non sarebbero eletti? Falso – ha spiegato – è pronta la proposta di legge firmata da Vannino Chiti che prevede l’indicazione sulla scheda elettorale dei consiglieri che andranno a fare i senatori”.

 

I poteri del premier – Infine, Renzi ha risposto a chi sostiene che la riforma dia più potere al presidente del Consiglio: “Cambiano i poteri del premier, la famosa deriva autoritaria? Falso. Il premier avrà gli stessi identici poteri di adesso, non potrà sciogliere le Camere né revocare ministri”.

Leggi tutto