Franceschini a Sky TG24: "Nel Pd c'è chi usa referendum contro Renzi"

1' di lettura

Il ministro dei Beni culturali, intervistato da Maria Latella, commenta la decisione di Bersani di votare contro le riforme costituzionali e accusa: "Così spacca il partito". Poi avvisa: "Se vince il No Italia ingovernabile". L'INTERVISTA INTEGRALE

"Perché trasformare una cosa così importante come il referendum costituzionale in una battaglia sul governo? Si sta utilizzando il referendum per altro, per una battaglia interna al Pd".
Il ministro dei Beni culturali Dario Franceschini, ospite a L’intervista di Maria Latella su Sky TG24, commenta la decisione di votare "No" al referendum costituzionale annunciata da Bersani e attacca la minoranza democratica.

 

"Così si lacera il partito" - "La minoranza - ricorda Franceschini - per mesi ha posto il tema della modifica dell'Italicum per votare sì, Renzi ha detto che nella direzione di domani ci sarà questo al centro, la Camera ha votato una risoluzione che impegna a capire come modificare la legge elettorale, non capisco perciò questo annuncio alla vigilia della direzione del Pd". "Così - conclude Francheschini - si lacera il partito, è una scelta motivata da altro: andare contro Renzi".

 

"Se vince No Italia ingovernabile" - "Se vince il no, staremo altri dieci anni senza riforme. 'No' Significa condannare l'Italia all'ingovernabilità per i prossimi dieci anni - continua Franceschini - con il No si condanna l'Italia ad ingovernabilità per i prossimi dieci anni".

 

Guarda l'intervista integrale

 

 

Renzi: "Bersani voto sì tre volte" - Anche il premier Renzi è intervenuto sulle parole dell'ex segretario e, in un'intervista a L'Arena su Rai 1, ha ricordato che Bersani "ha votato sì tre volte" sulla riforma costituzionale: "Non l'ho scritta da solo al pc. Questo diciamolo ai cittadini".

 

 

Leggi tutto