Renzi: "Berlusconi e D'Alema usano referendum per tornare"

1' di lettura

Il premier parla anche del progetto del ponte sullo Stretto di Messina: "Dopo gli investimenti per la banda larga e per la Salerno - Reggio Calabria si può ragionare"

"Berlusconi punta a fare un'operazione del tutto legittima che è quella di tornare in campo assieme a D'Alema e a tanti altri che utilizzano il referendum (LO SPECIALETUTTI I VIDEO) per questo e per fare una bella Bicamerale". E’ l’affondo del premier Matteo Renzi che, ai microfoni di Rtl 102.5, interpellato sulla figura del Cavaliere lo ha definito "uno dei più longevi leader poltiici che, temo, passerà alla storia per quello che non ha fatto".

 

Ponte sullo Stretto, "anche se idea è di Berlusconi, non è il male" - Renzi è tornato anche sul progetto del ponte sullo stretto di Messina, rilanciato ieri:  "Io - rivendica Renzi - alla Leopolda dissi che dovendo scegliere tra la banda larga e il Ponte sullo Stretto ero per la banda larga e che bisognava finire la Sa-Rc e le linee ferroviarie in Sicilia, e lo confermo ma dopo due anni e mezzo di governo la banda larga è a gara in tutte le Regioni, la Sa-Rc si percorre in quattro corsie e il 22 dicembre sarà terminata, in Sicilia i soldi per viadotti e ferrovie sono realtà, e allora, essendo ospite dell'azienda in causa con lo Stato dopo aver vinto la gara, ho detto che se diventa uno strumento per unire da Milano a Palermo si può ragionare". E sul fatto che l’idea del ponte fosse già stata di Berlusconi: “Non è che siccome lo ha detto Berlusconi allora è sbagliato. Questo è un esempio della cultura dell'odio che non ho mai capito di molti dei nostri e dei 5 stelle”.

 

Leggi tutto