Roma: il caso Raggi scuote il M5S, base in rivolta

1' di lettura

Rabbia, delusione, indignazione: sono molti gli utenti che hanno inondato il sito del fondatore del Movimento 5 Stelle con messaggi di rivolta dopo il caso Muraro a Roma e il caos della giunta Raggi. Ma c'è anche chi incoraggia la sindaca: "Resisti"

L'assessore Muraro, la sindaca Virginia Raggi, ma anche il direttorio: dopo il caos al Campidoglio, nel mirino della base del Movimento 5 Stelle finiscono un po’ tutti sul blog di Beppe Grillo. Sul sito, in coda al videomessaggio della prima cittadina capitolina intitolato “Al lavoro per Roma”, si susseguono centinaia di messaggi. Alcuni sono d’incoraggiamento, ma la maggior parte esprimono critiche, dubbi, rabbia, delusione.

Il caso Muraro scuote il M5S - “L'affaire Muraro/Raggi a Roma sta minando l'intero progetto del Movimento, quello originario voluto da Gianroberto Casaleggio e Beppe Grillo. Trasparenza, legalità, democrazia diretta, coinvolgimento della rete, nulla di tutto ciò è stato fatto in questa imbarazzante vicenda romana”, scrive Fabrizio D. da Roma. “Qui scricchiola tutto. Muraro sapeva. Raggi sapeva. Raggi ha informato i vertici. TUTTI hanno negato fino alla fine che l'assessore fosse indagato. Poi ieri confessano tutto (non tutti) a sorpresa. Sembrano pagati per mandare a z...e il movimento. Dovevate essere trasparenti tutti, invece nemmeno uno ha parlato, nemmeno uno è stato onesto con noi”, digita Mennei Stefano. Che conclude il suo commento cosi: “Questa volta l'avete fatta grossa”. E sono in tanti quelli che esprimono sconcerto per il caso dell’assessore all’Ambiente che lunedì ha ammesso di essere indagata, mentre Virginia Raggi ha ammesso di saperlo da luglio.

“Basta bugie” - Ci va giù duro Igor Fabbri: “NON VOTERO' MAI PIU' il Movimento Cinque Stelle”. E anche Chicco: "SIETE STATI UNA GRANDISSIMA ASPETTATIVA E ORA UNA COCENTE DELUSIONE". Demetrio R., da Firenze, aggiunge: “Mi spiace tanto dirlo ma la vicenda di Roma sta imput...o tutto il M5S”. Deluso anche un utente che si firma Darth Maul (“Senza Casaleggio e con Grillo che si è fatto da parte, in neanche cinque mesi son riusciti a mandare a p...e il movimento. Complimenti”) e Rosario Criscuolo (“Questa volta ci avevo sperato per davvero, ma qui è peggio della vecchia politica che avremmo dovuto combattere! Facesse subito le valigie la Raggi, è insopportabile ciò che sta succedendo per chi davvero ci aveva creduto!”). Come molti altri, se la prende con il direttorio Carlo Soragni (“Non è in grado di gestire nulla e va cancellato”). “Sindaca Raggi e direttorio 5 STELLE Per favore basta bugie”, chiede Camillo Bosco.

“Dove sei Beppe?” - C’è, poi, chi propone soluzioni. Come Cristian L., che scrive: “Vogliamo riunire tutti in una stanza (direttorio M5S direttorio di Roma e Grillo) fare chiarezza mettersi d'accordo su tutto e poi fare conferenza stampa e far finire questi attacchi mediatici?”. Alessandro Forcuti, da Roma, propone: “Occorre tornare alle origini del movimento, e avere l'umiltà di dire: 'abbiamo sbagliato' e avere il coraggio di applicare le regole in modo drastico. Perché il rispetto di quelle poche regole è l'identità di M5S, senza quelle non siamo nessuno”. Un utente che si firma Kasper Halo, invece, invoca: “Dove sei Beppe? Togli il giocattolo dalle mani di questi bimbi prima che sia troppo tardi”.

Le voci a favore del M5S - Non manca chi continua a dare fiducia a Virginia Raggi e al M5S. “Roma sarà la nostra Stalingrado resistere resistere resistere!”, scrive un utente che si firma “il grillino doc”. Dimostrano vicinanza anche Sandro G. (“Forza Virginia, siamo con te, tieni la barra a dritta e WM5S”), Guido G. da Catania (“Simpaticissima Virginia Raggi, non dare più spiegazioni a nessuno, e voi del "direttorio" non prestatevi alle polemiche fatte ad arte da chi si sta rendendo conto che comincia a sentirsi mancare la terra sotto i piedi”), Lino G. da Roma (“Sono con il Movimento, con la Raggi e con tutte le persone oneste. Spero che la gente capisca che i continui schizzi di fango non potranno sporcare l'onestà e la determinazione a cambiare finalmente questo paese”) e Carlo Alberto Farris (“Sta succedendo, ed è solo l'inizio, quello che ci aspettavamo, le mafie che hanno governato Roma e governano il paese stanno attaccando la Raggi e con essa il movimento. Adesso bisogna rimanere compatti e mantenere la rotta. FORZA Virginia, FORZA M5S”). Su una cosa, però, concordano quasi tutti. Come scrive Giulio C: “Qualcuno deve rispondere. SERVE CHIAREZZA!!!”.

Leggi tutto