Strage Dacca, Gentiloni: "Rivendicazione Isis è attendibile"

1' di lettura

Il ministro degli Esteri riferisce al Senato sull'assalto costato la vita a 9 italiani: "Non dimenticheremo le vittime". VIDEO

"L’Italia non dimenticherà le vittime di Dacca". Così il ministro degli Esteri Paolo Gentiloni, nel riferire al Senato sulla strage costata la vita a 9 italiani. "Alcune vittime sono decedute per colpi di arma di fuoco, altre per colpi di macete, nel collo, alla nuca e al volto. E' stata  - ha detto Gentiloni - una lunga notte di orrore e agonia, nel corso della quale l’ambasciata è stata sempre i contatto con l’unità di crisi e le famiglie degli ostaggi".

 

"Rivendicazione Isis attendibile" - "Le nostre prime valutazioni, fatte anche con gli altri Paesi, portano a ritenere attendibili le rivendicazioni dell’Isis" ha aggiunto il ministro degli Esteri, smentendo così la versione del governo bengalese, che ha di fatto escluso legami con lo Stato islamico.

 

L'appello alla comunità musulmana - Da Gentiloni anche "un appello alla vasta comunità musulmana che vive in pace nella stragrande maggioranza in Italia: impegnatevi a viso aperto unitariamente contro questi terroristi che abusano della vostra religione deturpandola. Il vostro impegno sarà decisivo nella sconfitta del terrorismo e della radicalizzazione".

 

 

Leggi tutto