Salvini: a Roma e Torino voterei M5S. Su Sky confronto Sala - Parisi

1' di lettura

Il 15 giugno faccia a faccia tra Raggi e Giachetti. Salvini: "Elettori liberi, ma consiglio di votare  Cinque Stelle". E precisa:  "A Roma voterei per la Raggi e lo stesso discorso vale per Torino". SPECIALE - FOTO - MAPPE ELETTORALI

Archiviato il primo turno delle comunali (SPECIALE - FOTO - MAPPE ELETTORALI), si lavora in vista dei ballottaggi che interesseranno tutti i grandi comuni, (fatta eccezione per Cagliari, dove si è riconfermato al primo turno Massimo Zedda). A Milano, dove il primo turno si è chiuso con un sostanziale pareggio, è partita la caccia ai voti tra Stefano Parisi e Giuseppe Sala.

 

I confronti su Sky TG24 - I due candidati si sfideranno in un faccia a faccia tv in onda domani su Sky TG24 alle ore 21 e in streaming sul nostro sito. Il 10 giugno sarà la volta del confronto tra i candidati a Torino, Piero Fassino e Chiara Appendino e il 15 giugno toccherà agli aspiranti sindaco di Roma, Virginia Raggi e Roberto Giachetti (i successi delle donne alle urne: lo Skywall

 

Salvini: voterei M5S -  E su Roma e Torino, o meglio, sull'exploit del M5S che nelle due città è arrivato al ballottaggio (risultando il primo partito nella Capitale) interviene Matteo Salvini che dice: "Voterei Raggi a Roma e Appendino a Torino". Poi  precisa: "Elettori liberi, ma consiglierei di votare M5S". Plaude al boom del Movimento Nigel Farage, leader degli euroscettici britannici dell'Ukip, alleati di M5S a Strasburgo, dice: "E' una grande vittoria, non potrei essere più felice per Beppe Grillo".  

 

LE MAPPE DEL VOTO

 

 

 

Sfida a Milano - “Abbiamo riportato le persone a votare il centrodestra. Abbiamo ridato una prospettiva sia di contenuti che di persone. Milano è una straordinaria città e deve confrontarsi non con Roma ma con Berlino, Londra. Deve fare in modo di avere un’amministrazione moderna” dice Stefano Parisi.

"Parisi e io abbiamo storie diverse. Io sono un uomo di industria, Parisi di Confindustria. Ho molta più esperienza pratica di azienda. Partecipare alle primarie è stato fondamentale per me, anche per la costruzione del mio pensiero politico. Io ero un manager con una sensibilità politica" ha detto invece Beppe Sala.

 

Marchini: "Sosterrò chi condivide nostra agenda" - Tra gli sconfitti del primo turno alle comunali di Roma Alfio Marchini, che in conferenza stampa dice:  "Al ballottaggio mi pare evidente che se avessi creduto che Giachetti, a cui mi lega amicizia e stima, o Raggi fossero le risposte adeguate per risolvere problemi di Roma avrei votato loro dall'inizio. Nessuno dei due ha la risposta corretta ma credo dobbiamo dare un'indicazione precisa: noi saremo dalla parte di coloro i quali dimostreranno di amare Roma ovvero aderiranno ad alcuni punti della nostra agenda".

 

Leggi tutto