1' di lettura

Il movimento è il primo partito a Roma con Virginia Raggi. A Torino Chiara Appendino va al ballottaggio contro il centrosinistra - LIVEBLOG - LO SPECIALE

 

Per il M5s "è un risultato storico". Sul blog di Beppe Grillo si commenta il voto delle elezioni comunali (LO SPECIALE) e in particolare l'exploit di Roma e Torino: "Cambiamo tutto!" si legge sul sito Internet.

A Roma è il primo partito -  Nella capitale, il Movimento risulta infatti essere il primo partito, con una percentuale che si attesta al 35,6%. Alle comunali del 2013 era al 12,82%, quindi ha quasi triplicato le preferenze. Alle Elezioni Europee del 2014 la percentuale era del 24,95%.

 

Torino al ballottaggio dopo 15 anni - Successo per i pentastellati anche a Torino, dove si torna al ballottaggio dopo 15 anni. Il M5S è riuscito, con la sua candidata Chiara Appendino, a mettere in discussione la conferma di Piero Fassino e della sua coalizione di centrosinistra. E ora è pronta alla sfida: "E' un risultato storico, bellissimo. Non ci saranno poltrone in cambio di voti", ha precisato in vista del secondo turno del 19 giugno.  

M5S avanza -  Dai risultati del primo turno delle amministrative 2016 emergono anche altri risultati degni di nota. Se a Savona il Movimento sfiora il ballottaggio, con Salvatore Diaspro, a Bologna Max Bugani "ha raddoppiato i voti delle precedenti elezioni comunali, a Milano con Gianluca Corrado il MoVimento 5 Stelle è passato dal 3% a circa il 10% e a Napoli con Matteo Brambilla dall'1 al 10%".

Inoltre "ci sono già alcuni sindaci eletti al primo turno (ad esempio Fossombrone e Vigonovo)". Insomma, ribadisce Beppe Grillo, “il MoVimento 5 Stelle è lento ma inesorabile. Cambiamo tutto!". 

Leggi tutto