M5S sospende Pizzarotti: poco trasparente. Lui attacca: irresponsabili

1' di lettura

L'accusa sul blog: ha nascosto per settimane l'avviso di garanzia. Anche il sindaco di Livorno, Filippo Nogarin, contro il collega di Parma: "Ha commesso un grave errore"

Il M5S sospende Federico Pizzarotti e il sindaco di Parma non le manda a dire e passa al contrattacco. Il tutto all'indomani della notizia dell'indagine che coinvolge il primo cittadino, accusato di abuso d'uffico per le nomine al Teatro Regio. "Federico Pizzarotti è sospeso dal  Movimento 5 Stelle", scrive Beppe Grillo sul suo blog. E motiva così la scelta: "La trasparenza è il primo dovere degli  amministratori e dei portavoce del Movimento 5 Stelle. Solo ieri si è  avuto notizia a mezzo stampa dell'avviso di garanzia ricevuto, ma il  sindaco ne era al corrente da mesi".



"Direttorio irresponsabile" - Una decisione che non ha lasciato Pizzarotti indifferente: "Il direttorio si è dimostrato irresponsabile nella conduzione del Movimento. Ci vuole rispetto delle persone, si deve poter essere chiamati e avere un confronto", ha detto il sindaco di Parma in una conferenza stampa nella quale ha assicurato che non si dimetterà. 

Scaricato anche da Nogarin - Pizzarotti ha anche voluto sottolineare la differenza di trattamento tra il suo caso e quello del suo collega di Livorno, il sindaco Nogarin, indagato per una vicenda sui rifiuti. “Alla fine il comportamento è stato molto diverso rispetto a Nogarin", ha detto. E per tutta risposta il suo omologo ha preso le distanze da lui con un tweet in cui afferma che “Pizzarotti ha commesso un grave errore”. 


Il post su Facebook - Prima di sfogarsi in conferenza stampa, Pizzarotti su Facebook aveva inoltre scritto: "Sono mesi che Parma chiede chiarimenti, privati e anche pubblici. Totalmente ignorati. Parlate addirittura di trasparenza. E questa sarebbe trasparenza?". In allegato una mail anomina (mittente è lo "Staff di Bepep Grillo") ricevuta in queste ore:

 



 

Leggi tutto