Il Senato respinge le mozioni di sfiducia. Renzi: basta giustizialismo

1' di lettura

Bocciate le richieste di M5S, Forza Italia e Lega sul caso Tempa Rossa. Il premier: "Il governo esce più rafforzato"

L'Aula del Senato ha bocciato le mozioni di sfiducia al Governo presentate dal Movimento 5 Stelle, da Forza Italia e dalla Lega. 183 no e 96 sì per la mozione M5S. 180 no e 93 sì per quella congiunta Fi-Lega. Le mozioni erano state presentate in seguito al caso Tempa Rossa, che ha portato alle dimissioni del ministro dello Sviluppo economico Federica Guidi.

"Ad ogni mozione di sfiducia il governo esce più rafforzato”, ha detto il premier Matteo Renzi abbandonando l’aula dopo il dibattito sul caso Tempa Rossa. Nella sua replica il premier ha parlato a 360 gradi, dalla cancellazione dell'Imu all'Irap, dalle riforme in un primo momento approvate anche da FI alla battaglia per una giustizia che non sia giustizialismo.

"Da cittadino - ha spiegato - penso che quando un magistrato è messo nelle condizioni di lavorare deve essere accompagnato dal sostegno non dalle critiche, ma quando non si arriva a sentenza mi ergo dalla parte della giustizia contro il giustizialismo che fa solo vittime e non aiuta il Paese", ha rilanciato il premier parlando dell'inchiesta di Potenza che non deve essere considerata chiusa. 

Il tweet del senatore Pd Marcucci:

 

Leggi tutto