Migranti: 6mila arrivi in 5 giorni. Renzi: Austria: rispetti le regole

1' di lettura

Il premier: "Nel nostro Paese non è in corso un invasione". Mogherini: "Non è costruendo muri che si fermano i fenomeni che li abbattono"

Sono circa 6mila i migranti arrivati in Italia negli ultimi cinque giorni: i dati sono dell'Oim, l'Organizzazione internazionale per le migrazioni, secondo la quale comunque non è ancora confermato che il picco negli arrivi sulle coste italiane sia dovuto al recente accordo tra Ue e Turchia, per fermare il traffico di esseri umani attraverso le isole greche o alla chiusura della rotta dei Balcani. E comunque è probabile che, con l'arrivo del bel tempo, il numero degli arrivi sulle coste italiane - è sempre l'Oim a dirlo- aumenterà. 

 

 

 

Mogherini a Sky TG24: ci vuole più serietà -  In attesa dell'arrivo a Lesbo di Papa Francesco, l'alto rappresentante della politica estera Ue, Federica Mogherini, è andata in un'altra isola di frontiera, Lampedusa. "Proviamo frustrazione e vergogna per i muri che si alzano -  ha detto a Sky TG24, ma siamo orgogliosi di un'Italia e di un'Europa che qui salvano vite umane". E ha aggiunto: "Non è innalzando muri che si fermano i fenomeni che li abbattono o li aggirano". "Ci vuole serietà".

 

Renzi duro con l'Austria -  Interviene anche il presidente del Consiglio Matteo Renzi che, a proposito del muro che l'Austria starebbe costruendo al confine per bloccare il flusso di migranti, si dice "fiducioso che nessun Paese europeo violerà le regole. Ma noi -ha aggiunto- non staremo a far finta di niente se qualcuno avrà intenzione" di procedere in questa direzione. "Il Brennero è un simbolo, se l'Austria viola le regole ci faremo sentire". 


Il nodo Brennero -  In realtà in Austria, l'ultimo Paese in ordine di tempo a voler innalzare muri, al passo del Brennero, il cantiere messo in piedi nei giorni scorsi in autostrada sul parcheggio dell'area di servizio Rosenberger- finalizzato all'approntamento della zona per la costruzione della barriera anti-migranti- per il momento non è operativo: dopo la posa di un tubo per il deflusso dell'acqua, coperto a sua volta da una gettata d'asfalto e le pose di tratti di guardrail, stamane non si registravano ulteriori opere dedicate all'annunciata costruzione della barriera da parte austriaca.

Leggi tutto