Guidi: “Non ho rivelato segreti”. Renzi: "Non ci manderanno a casa"

1' di lettura

“Non ho favorito mio marito ma ho dato una notizia nota” scrive in una lettera l'ex ministro che insieme a Maria Elena Boschi sarà ascoltata dai pm. Nell’inchiesta sarebbe indagato il capo di stato maggiore della Marina, che si dice "sorpreso e amareggiato"

Nessun favoritismo e nessuna rivelazione di "segreti di Stato": l'ex ministro dello Sviluppo Economico, Federica  Guidi, al proprio marito, nel corso della telefonata intercettata, ha dato "notizia nota" di un provvedimento di portata nazionale e strategico per il Paese. A scriverlo è la stessa Guidi in una lettera  pubblicata sul Corriere della Sera nella quale spiega che le proprie dimissioni, oltre che da "una scelta umana, che mi costa",  sono motivate "primariamente per ragioni di opportunità politica",  "per senso di responsabilità verso il governo del quale ho fatto parte, a maggior ragione alla vigilia di un appuntamento fondamentale come è il referendum sulle trivelle".

 

Renzi: "Non ci manderanno a casa"- Sull’inchiesta greggio, dopo le dimissioni di Federica Guidi, le opposizioni hanno attaccato anche il ministro Boschi e M5s ha annunciato una mozione di sfiducia al governo. “L'emendamento 'Tempa Rossa' lo rifirmerei domattina” ha affermato il ministro per le Riforme. Il premier Matteo Renzi la blinda e contrattacca: con noi le cose sono cambiate, ora per telefonate inopportune ci si dimette. E sulla mozione di sfiducia: "Andremo in Parlamento, spero prima possibile. E ancora una volta il Parlamento potrà mandarci a casa, se vorrà. Ma non credo succederà".

 

Nell’inchiesta sarebbe indagato anche il capo di Stato maggiore della Marina - Sul fronte dell'inchiesta, intanto, si apprende che i pm sentiranno nei prossimi giorni Boschi e Guidi come persone informate dei fatti. Risulterebbe invece indagato  il capo di stato maggiore della Marina, ammiraglio Giuseppe De Giorgi. "Non conosco sulla base di quali fatti il mio nome venga associato a questa vicenda - dice. E aggiunge - La cosa mi sorprende e mi amareggia, e tutelerò la mia reputazione nelle sedi opportune".

 


Leggi tutto