Caso Marino, si dimettono il vicesindaco Causi ed Esposito

Stefano Esposito e Marco Causi con il sindaco Marino in un'immagine d'archivio
1' di lettura

Iniziata la Giunta in Campidoglio. Probabile passo indietro anche dell'assessore Rossi Doria. Il responsabile dei trasporti in mattinata aveva affermato: "Inevitabile fine amministrazione". L'assessore alla Legalità, Sabella: "Se Marino vorrà prendere delle decisioni ne prenderemo atto"

CLICCA QUI PER TUTTI GLI AGGIORNAMENTI

Clima concitato in Campidoglio. Voci e smentite si rincorrono senza sosta. E la Giunta, fissata in un primo momento alle 11, spostata alle 12 e poi posticipata alle 13, è iniziata solo poco prima della ore 14. Lo scenario, sempre più probabile in queste ore, è che il sindaco rassegni le dimissioni e che si vada ad elezioni in primavera, insieme a grandi Comuni come Milano e Napoli.

 

Dimissioni del vicesindaco e dell'assessore ai trasporti - Nel corso della giunta sono arrivate le dimissioni dell'assessore ai Trasporti Stefano Esposito e del vicesindaco Marco Causi . Il primo cittadino, secondo quanto si apprende, vorrebbe invece 'resistere'.  Anchel'assessore Rossi Doria sarebbe sul punto di dimettersi.
 

Pressing per dimissioni - Ma il pressing sul sindaco di Roma Ignazio Marino è sempre più forte dopo che la procura di Roma ha aperto un fascicolo sulle spese di rappresentanza. E non sembra essere servita a placare le polemiche la mossa del primo cittadino che ieri ha annunciato che ripagherà di tasca sua tutte le spese sostenute con la carta di credito del Comune. Dal M5Stelle a Sel, passando per Casapound, sono in tanti a chiedere la fine di questa amministrazione. "Se Ignazio Marino vorrà prendere delle decisioni ne prenderemo atto" ha commentato invece l'assessore alla Legalità di Roma Capitale Alfonso Sabella, da sempre strenuo sostenitore del primo cittadino.

 

Il Pd molla il sindaco - E dal partito democratico, finora sempre a sostegno del sindaco, non si assiste più ad una sua difesa ad oltranza. In mattinata per qualche minuto era persino circolata la  voce del passo indietro degli assessori Pd ("Si sono dimessi" dice la deputata del M5S Ruocco). Notizia smentita dall’Assessore ai Trasporti del Comune di Roma Stefano Esposito il quale a Sky TG24, prima di annunciare le sue dimissioni nel corso della giunta  aveva dichiarato: "Siamo in attesa che il sindaco faccia le sue valutazioni, poi noi faremo le nostre". E poi ha aggiunto: In ogni caso, "è inevitabile la fine dell'amministrazione". VIDEO





Marino: “Regalo 20mila euro" - La bufera ha preso avvio dalla pubblicazione da parte del Campidoglio dei dati sulle spese di rappresentanza, per rispondere alle accuse di M5s e Fratelli d'Italia. Ma nelle settimane scorse Marino era già finito al centro delle critiche per il viaggio negli Stati Uniti in occasione della visita del Papa, e ancora prima per le vacanze ai Caraibi. Nel giugno scorso, Marino (eletto nel 2013) sembrava già sull'orlo delle dimissioni, ma il varo di una nuova giunta, senza la presenza di Sel, aveva fatto pensare a un possibile rilancio dell'amministrazione, alle prese con grossi problemi legati alla gestione dei rifiuti e dei trasporti pubblicin in particolare.

 

TUTTI GLI AGGIORNAMENTI
 

 

 

Data ultima modifica 08 ottobre 2015 ore 01:45

Leggi tutto