Migranti, Cei: politica assente. Serracchiani: il governo c'è

1' di lettura

"Non basta salvare gli uomini in mare per mettere a posto la coscienza nazionale" dice monsignor Galantino a Famiglia Cristiana. Poi la precisazione del settimanale: "Frasi riportate in modo esagerato". Grillo: "Al mea culpa il governo preferisce la retorica dell'accoglienza". Salvini: "Amici cattolici, il portavoce dei vescovi ha rotto le scatole?"

Mentre sono ancora senza esito le ricerche dei dispersi - una cinquantina, secondo le testimonianze dei sopravvissuti - del nuovo naufragio avvenuto l'11 agosto al largo della Libia, la polemica politica sul nodo migranti si infiamma di nuovo. "E' il governo che è del tutto assente sul tema immigrazione", accusa il segretario generale della Cei, mons. Nunzio Galantino, a Famiglia Cristiana, spiegando che "non basta salvare i migranti in mare per mettere a posto la coscienza nazionale". Frasi forti che scatenano diverse reazioni politiche e portano il settimanale a chiarire: le dichiarazioni "sono state riportate in modo esagerato nei toni all'interno di un colloquio confidenziale con il nostro giornalista". 

Il chiarimento arriva dopo la replica di Debora Serracchiani, vicesegretario del Pd: "A tutti quelli che dispensano soluzioni, a chi dà giudizi ingenerosi, a chi la fa facile, rispondiamo che questo governo sta affrontando con razionalità una soluzione difficile e lo sta facendo molto meglio che in altre parti". E aggiunge: "Nessuno può pensare che l'Italia risolva l'emergenza dell'intero continente da sola, motivo per cui abbiamo fatto sì che tutta l'Europa si muovesse. Abbiamo preso le misure per la sicurezza degli italiani e chiederemo che venga affrontato seriamente il tema del rimpatrio".


Galantino: governo del tutto assente su immigrazione - Il numero due della Cei, in sintesi, nell'intervista poi ridimensionata contestava le leggi "che in buona sostanza respingono gli immigrati e non prevedono integrazione positiva". L'Italia, diceva, potrebbe "imparare dalla Germania e copiare le sue leggi. Invece noi abbiamo sempre scritto leggi che respingono gli immigrati e non prevedono integrazione positiva. Prima la Turco-Napolitano e adesso la Bossi-Fini".

 

"Vescovi ospitano immigrati: lo fanno Salvini, Zaia e Grillo?" - Galantino aveva replicato inoltre all'accusa rivolta a Cei e Caritas di guadagnare con gli immigrati. "E' una banalità spaventosa. Noi ci arrangiamo, tiriamo fuori soldi di tasca nostra e nessuno ci guadagna". E aggiunge: "I piazzisti sono molti, piazzisti di fanfaronate da osteria, chiacchiere da bar che rilanciate dai media rischiano di provocare conflitti. Ci sono vescovi, ricorda, che "ospitano immigrati a casa propria e non si sono mai riempiti le tasche di soldi, anzi. Lo fanno anche Salvini, Zaia e Grillo?".


Grillo: governo preferisce retorica accoglienza - E, dopo le polemiche degli ultimi giorni, anche Beppe Grillo torna sulla questione migranti con un nuovo post sul suo blog. "L'emergenza' profughi - scrive il leader del M5S - sembra sbucata fuori dal nulla, ma al di là della questione umanitaria, che va affrontata, nessuno ne denuncia apertamente le cause che risalgono alla destabilizzazione del Nord Africa e del Medio Oriente da parte delle potenze occidentali". "Chi ha bombardato la Libia? Usa, Gb e Francia e anche noi grazie all'augusta benedizione di Napolitano". Il leader del Movimento cita poi il caso Iraq, parla della presenza dei militari italiani in Afghanista e non dimentica di citare la Siria, "incubatrice dell'Isis". E conclude il post con l'ormai nota pungente ironia: "Meglio la retorica dell'accoglienza senza accollarsi alcuna colpa per l'esodo biblico che è in atto e che nessuno sa dove ci porterà".



Salvini: ma questo Galantino ha rotto le scatole?- Immediata arriva anche la risposta del leader della lega Matteo Salvini che su Facebook scrive: "Il signor Galantino, portavoce dei vescovi, pensa che gli italiani debbano accogliere tutti gli immigrati sempre e comunque. E i leghisti che non la pensano come lui, sono 'fanfaroni da osteria'. Ma l'Italia è ancora una Repubblica o dipende dal Vaticano? Chiedo a voi amici cattolici ma questo Galantino ha rotto le scatole?".

 

 

Il signor GALANTINO, portavoce dei vescovi, pensa che l'Italia debba accogliere tutti gli immigrati, sempre e...

Posted by Matteo Salvini on Wednesday, 12 August 2015

 

Leggi tutto