Renzi: “Quello della Rai è un bel cda”

1' di lettura

Il presidente del Consiglio interviene sulle polemiche dopo le nomine del consiglio di amministrazione: “Sono stati inseriti bei professionisti". Monica Maggioni, indicata dagli azionisti, è presidente dopo il via libera di cda e Vigilanza

"È un bel cda, fermo restando che ero tra i pochi che proponeva di cambiare il modello di selezione del consiglio. Abbiamo messo, non noi ma il Parlamento, dei professionisti della comunicazione. Sono stati inseriti bei professionisti". Lo ha detto il premier Matteo Renzi in conferenza stampa dopo le polemiche seguite alle nomine nel cda. Parole che sono arrivate mentre l'assemblea degli azionisti, riunita in viale Mazzini, ha indicato Monica Maggioni come designata per la carica di presidente. Più tardi per la giornalista è arrivato il via libera di cda e Vigilanza.

 

“Chi critica non doveva fermare riforma” - "Chi oggi critica – ha detto il premier - poteva approvare la riforma evitando di soffocarla sotto migliaia di emendamenti". E aggiunge: "Il cda scelto con la Gasparri non poteva che essere scelto dai gruppi parlamentari" ma è comunque composto da "professionisti".

 

Renzi, decisioni più rapide in conferenze servizi - Nel corso della conferenza stampa, il presidente del Consiglio ha fatto anche il punto sulla riforma della Pubblica amministrazione: “Mi è capitato in campagna elettorale di dire che alcune conferenze dei servizi somigliavano a terapie di gruppo e auto aiuto. Ora l'obiettivo è lavorare per via telematica poi se necessario avere un momento di confronto finale con tempi certi". Il ministro Marianna Madia ha spiegato che “è con i dipendenti pubblici che faremo la riforma, loro sono il motore ed il fatto di fare dopo questi decreti non vuol dire non valorizzare il loro ruolo".

Renzi sulle riforme: "Quest'anno fatto lavoro straordinario"

 

Leggi tutto