Mafia Capitale, Marino: "Roma sta cambiando". Sul NY Times inchiesta sul degrado della città

1' di lettura

Sul suo futuro il sindaco dice di aspettare che si esprima il ministro dell'Interno Alfano. Nessuna risposta invece alla Bindi che aveva proposto un intervento straordinario del governo. Il quotidiano americano intanto lo definisce "onesto ma ingenuo"

Nessun commento da fare "per non essere irrispettoso nei confronti di una commissione parlamentare. Il sindaco di Roma, Ignazio Marino, preferisce non rispondere alla presidente della commissione Antimafia Rosy Bindi che, mercoledì 22 luglio, aveva proposto per il comune di Roma un intervento straordinario da parte del governo (IL VIDEO). Sul suo futuro, dice, aspetta di sentire la relazione del ministro Alfano. Parole che arrivano nel giorno in cui il New York Times dedica al degrado della Capitale un pezzo in prima pagina. Sul fronte dell'inchiesta Mafia Capitale, intanto, due dei ricercati dell'inchiesta sono stati fermati a Santo Domingo.

 

Marino: "Roma sta cambiando" - Mercoledì, nel corso della relazione su Mafia Capitale, Rosy Bindi ha detto di no allo scioglimento del Comune, ma ha chiesto di trovare una terza via: "Data l'oggettiva straordinarietà della situazione di Roma, servono strumenti straordinari che il governo dovrebbe adottare". Una posizione alla quale il sindaco di Roma non ha voluto replicare. "Io non faccio nessun commento fino a quando non si esprimeranno due servitori dello Stato. Uno dei quali, il prefetto Gabrielli, si è già espresso: ora aspetto che un altro serio e rigoroso servitore dello Stato come il ministro Alfano si esprima e sulla base del suo giudizio si prenderanno le decisioni conseguenti", ha detto il sindaco di Roma. "Sono convinto che Roma stia veramente cambiando e non ho nessun commento da fare perché sarei irrispettoso nei confronti di una commissione parlamentare", ha aggiunto Marino, che oggi a Palazzo San Macuto, dove si trovava per un'audizione in commissione parlamentare d'inchiesta sul sistema dei migranti, ha incrociato la Bindi. "Ci siamo abbracciati, baciati e salutati cordialmente", ha riferito il sindaco. 

 

New York Times sul degrado della Capitale - A mettere però ulteriormente sotto pressione il sindaco di Roma arriva un reportage del New York Times sul degrado della Capitale (IL VIDEO). Nella corrispondenza, pubblicata in prima pagina dalla versione internazionale e corredata da una eloquente foto di immondizie non raccolte nel centro della Capitale, si riconosce a Marino l'onestà, ma ci si chiede se non sia "troppo naif" per mettere a freno la vasta rete di illegalità. Marino viene inoltre criticato per non essere abbastanza addentro ai gangli della città e per aver risposto "in maniera lenta e indecisa" ai problemi.

 

Due arresti a Santo Domingo - Sul fronte dell'inchiesta, intanto, Massimo Perazza e Andrea D'Aloja, due dei ricercati di Mafia Capitale, sono stati arrestati a Santo Domingo ed estradati in Italia, dove sono stati presi in consegna dalla Polizia di Frontiera e dalla Guardia di Finanza. 

Leggi tutto