Mafia Capitale, assegnata la scorta a Matteo Orfini

Matteo Orfini (Fotogramma)
1' di lettura

Sotto tutela il presidente del Pd, nominato commissario del partito a Roma dopo l’inchiesta che ha travolto la Capitale. Il sindaco Marino: "Una misura che conferma il prezioso lavoro che sta portando avanti per il contrasto dell'illegalità"

Per motivi di sicurezza è stata assegnata la scorta a Matteo Orfini, commissario del Pd a Roma e presidente del partito nazionale. La decisione di metterlo sotto tutela è arrivata dalla Prefettura di Roma. Da quanto si apprende, la misura di protezione personale sarebbe stata autorizzata già a partire da sabato scorso dal Ministero dell’Interno.

Orfini è stato nominato commissario
dopo le vicende di Mafia Capitale, l’inchiesta che ha sconvolto il Comune e la città di Roma e che inevitabilmente ha spinto le autorità a prendere provvedimenti per garantire la sicurezza del commissario del Partito democratico.
Proprio pochi giorni fa l'ex ministro Fabrizio Barca ha diffuso una relazione sullo stato del Pd romano dalla quale è emerso che 27 circoli dem "sono dannosi" e ora rischiano la chiusura.

Marino: "A Matteo solidarietà mia e della città"
- Tanti i messaggi di solidarietà arrivati a Orfini dopo l’annuncio dello scorta. Tra questi proprio quello del sindaco Ignazio Marino, secondo cui "la misura di protezione adottata dalla Prefettura a favore di Matteo Orfini conferma che il prezioso lavoro che sta portando avanti per il contrasto dell'illegalità a Roma e a sostegno di questa Amministrazione sta colpendo nel segno. A Matteo va la solidarietà mia e di tutta la città e l'invito a non mollare".

Leggi tutto